19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2022 alle 11:59:00

News Provincia di Taranto

Mons. Claudio Maniago nominato arcivescovo di Catanzaro-Squillace

foto di Mons. Claudio Maniago nominato arcivescovo di Catanzaro-Squillace
Mons. Claudio Maniago nominato arcivescovo di Catanzaro-Squillace

CASTELLANETA – Dopo averla guidata per sette anni, mons.Claudio Maniago lascia la diocesi di Castellaneta per diventare il nuovo arcivescovo dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace. Ne è stata data notizia in contemporanea ieri a mezzogiorno dalla sala stampa vaticana e dal centro pastorale Lumen Gentium di Castellaneta mentre a Catanzaro l’annuncio della nomina è stato dato ieri mattina nella Basilica dell’Immacolata nel corso di una cerimonia presieduta dall’amministratore apostolico della diocesi, il tarantino mons. Angelo Panzetta, vescovo di Crotone.

Mons. Maniago è successore di mons. Vincenzo Bertolone, dimessosi anticipatamente lo scorso 15 settembre. Assumerà il nuovo incarico dal 9 gennaio 2022. Così ha dichiarato il presule: «Con grande emozione accolgo la nomina a servizio di una terra così ricca di beni e di carità, con tante testimonianze di santità. Sono grato a Papa Francesco per la fiducia che ripone in me e assicuro a tutti la mia disponibilità a spendermi con tutte il cuor per camminare insieme sulla via che il Signore mette davanti a noi in questo tempo di grandi prove ma anche di grandi opportunità. Considerando la complessità delle problematiche che interessano questa arcidiocesi, rivolgo un pensiero affettuoso alle autorità civili e militari presenti sul territorio, assicurando la mia massima disponibilità per una collaborazione fattiva per il bene comune. Un pensiero affettuoso al mio predecessore monsignor Bertolone e all’amministratore apostolico mons. Panzetta ringraziando di cuore per quanto fatto per questa diocesi e a tutti i vescovi calabresi: confido nella loro benevola accoglienza per spirito di collegialità nel servizio in questa meravigliosa regione».

Il nuovo arcivescovo di Catanzaro-Squillace è nato a Firenze l’8 febbraio 1959; dopo la maturità classica entra nel seminario maggiore frequentando lo studio teologico fiorentino. Alunno dell’Almo collegio Capranica, ha conseguito la licenza in liturgia presso la Pontificia Università di Sant’Anselmo. Il 19 aprile 1984 è ordinato sacerdote e dal 1987 al 1994 è rettore del Seminario minore diocesano, direttore del Centro diocesano vocazioni e membro del Consiglio pastorale diocesano e assistente ecclesiastico del Serra Club. Nel 1988 diviene cerimoniere dell’arcivescovo di Firenze e comincia ad insegnare Liturgia presso la facoltà teologica dell’Italia centrale; nel 1991 è nominato direttore dell’Ufficio liturgico diocesano e membro della commissione ordinandi. Nel 1994 diviene pro-vicario generale dell’arcidiocesi metropolitana, moderatore della curia arcivescovile e canonico onorario della chiesa cattedrale di Firenze. Dal 2001 ricopre l’incarico di vicario generale dell’arcidiocesi fiorentina.

Il 18 luglio 2003 Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Firenze e l’8 settembre 2003, ad appena 44 anni, il cardinale Silvano Piovanelli lo consacra vescovo: il più giovane d’Italia. Il 12 luglio 2014 mons. Maniago riceve da papa Francesco lo nomina vescovo di Castellaneta, dove inizia il ministero episcopale il 14 settembre successivo. Il 21 maggio 2015 l’assemblea della Conferenza episcopale italiana lo elegge presidente della Commissione episcopale per la liturgia, ricoprendo tale incarico fino al 26 maggio scorso. Il 3 ottobre 2015 viene inoltre nominato dal Consiglio episcopale permanente della Cei, presidente del Centro di azione liturgica. Il 28 ottobre 2016 papa Francesco lo nomina membro della Congregazione per il culto divino e la Disciplina dei Sacramenti, di cui nel marzo scorso diviene visitatore, in seguito alle dimissioni del prefetto cardinale Robert Sarah . Mons. Claudio Maniago, ricordiamo, è statoil principale artefice della nuova edizione del Messale Romano.

Angelo Diofano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche