19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2022 alle 22:48:00

foto di Paolo Jannacci
Paolo Jannacci

Ricomincia l’ordinario che resta straordinario – ha dichiarato Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia lunedì sera dal palco del teatro Orfeo – per le emozioni che ci impegniamo a donare ad un pubblico sempre numeroso, che tanto attende da una Stagione orchestrale partita con un trionfo della musica classica dedicata a Tchaikovsky con il grande violinista Oleksandr Semchuk e l’Orchestra diretta da Gianna Fratta; la rassegna prosegue venerdì 3 dicembre, sempre al teatro Orfeo, con Paolo Jannacci che ricorderà le canzoni divertenti e ironiche di papà Enzo. E, a seguire, artisti di calibro internazionale per tanti generi che renderanno unico il palcoscenico dell’Orchestra della Magna Grecia. Partiamo con grande fiducia, felici che finalmente si ricominci con un teatro in massima sicurezza per un pubblico che ha voglia di tornare a divertirsi».

«Due grandissimi capolavori – ha sottolineato la direttrice d’orchestra Gianna Fratta – veri capisaldi della letteratura per violino e orchestra, eseguiti da un grande interprete come Semchuk; due momenti musicali della Fine dell’Ottocento, che hanno visto impegnata l’Orchestra della Magna Grecia: un’occasione per Taranto e le altre città nelle quali abbiamo eseguito insieme questa opera straordinaria». Detto del debutto della Stagione orchestrale 2021-2022, il secondo appuntamento con la Stagione orchestrale con Paolo Jannacci è per venerdì 3 dicembre alle 21.00 sempre al teatro Orfeo. Erede di papà Enzo, sarà lui il protagonista di “Vengo anch’io, no tu no!”, programma musicale nel quale eseguirà i titoli più celebri di un immenso repertorio. Con lui, l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Domenico Riina e Daniele Moretto alla tromba. Info 099.7304422; 3929199935.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche