20 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2022 alle 20:34:00

foto di Pietro Marino
Pietro Marino

“Diari dell’Arte Levante – Bari 1960-1980” (Gangemi Editore International, 2021) è il titolo del libro di Pietro Marino che sarà presentato venerdì, 10 dicembre, alle 18, negli spazi del CRAC Puglia (ex Convento dei Padri Olivetani, in corso Vittorio Emanuele II, 17), alla presenza del giornalista e critico d’arte pugliese, già docente di Storia dell’arte. Tema del significativo volume è l’avventura, rievocata a mo’ di diario personale, di un viaggio nelle vicende dell’arte e della società nell’area metropolitana di Bari, dagli anni ‘60 alle soglie degli anni ‘80 del Novecento, con frequenti riferimenti al contesto pugliese e tarantino in particolare.

IL LIBRO
In “Diari dell’Arte Levante – Bari 1960-1980” Pietro Marino, testimone e protagonista di tante storie, narra con dovizia di particolari e con una scrittura asciutta di movimenti locali degli artisti, combattuti fra spinte all’innovazione e resistenze delle tradizioni, di iniziative ed accadimenti per un sistema dell’arte con i suoi premi e progetti incompiuti di strutture pubbliche per la cultura della visione e il proliferare di gallerie private, fra tensioni al cambiamento e rincorsa ai gusti presunti del pubblico. «La città si fa luogo di riferimento delle tensioni crescenti – scrive Pietro Marino – verso il nuovo e delle resistenze di vecchi parametri. (…) Si concentrano a Bari i tentativi di più lunga durata e di maggiore consistenza strutturale, per connettere la cultura visiva di una periferia dell’impero alle dinamiche dei centri di potere e di indirizzo». Una narrazione appassionante anche per immagini, tesa a ricostruire con vivezza di ricerca documentaria, storie esemplari di un’arte “levante”.

La pubblicazione del volume è stata voluta dall’Accademia di Belle Arti di Bari per celebrare i 50 anni dell’istituzione accademica. L’incontro sarà introdotto da Giulio De Mitri (artista e presidente del comitato scientifico del CRAC Puglia) e Giancarlo Chielli (docente di Beni Culturali e direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari). Interverranno Antonio Basile, critico d’arte e già docente di Antropologia culturale all’Accademia di Belle Arti di Lecce, Aldo Perrone, scrittore e presidente del Gruppo Taranto, Vitantonio Russo, artista e già docente di Economia dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Bari, Silvano Trevisani, scrittore e giornalista professionista. Modererà l’incontro Roberto Lacarbonara, direttore artistico del CRAC Puglia. L’appuntamento è promosso ed organizzato dal CRAC Puglia della Fondazione Rocco Spani Onlus nell’ambito della mostra “Opera nell’opera. Omaggio a Giovanni Paisiello. Progettualità ambientale per un monumento alla Musica”, in corso sino al prossimo 30 gennaio ed è patrocinato dall’Accademia di Belle Arti di Bari e dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche