24 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2022 alle 22:28:00

Cronaca News

Taranto-Avetrana, via libera della Regione

foto di La sede del Consiglio regionale pugliese
La sede del Consiglio regionale pugliese

Via libera per la realizzazione della Strada litoranea interna Regionale 8 da Talsano ad Avetrana dalla Conferenza dei Servizi decisoria per l’ottenimento del Paur – Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale, che si è chiusa lo scorso giovedì 16 dicembre presso la Sezione Autorizzazioni Ambientali della Regione Puglia. «Si trattasi legge in una nota della Provinciadi un risultato storico per questa opera stradale, concepita oltre 30 anni fa, a lungo rimasta nel cassetto e ripartita con nuovo vigore con l’Amministrazione Provinciale guidata da Giovanni Gugliotti, priorità del programma di governo, fortemente sostenuta dal Patto dei Sindaci, l’ampia coalizione civica che ha sostenuto il nuovo corso della Provincia di Taranto.

Come tutti i progetti di questa dimensione, ha scontato alcune difficoltà nella fase di approvazione del progetto definitivo, tra cui un primo parere negativo del Comitato Via dello scorso giugno. Uno stop superato nell’ambito della Conferenza dei Servizi, grazie all’inteso e proficuo lavoro degli uffici tecnici dell’Ente di via Anfiteatro, con il supporto di validi professionisti tarantini e la consulenza scientifica del Politecnico di Bari, migliorando di fatto gli oltre 300 elaborati progettuali sotto il profilo della sicurezza stradale, del consumo di territorio, della tutela del paesaggio e dell’impatto sulla biodiversità». Con l’approvazione del progetto, l’attenzione dell’amministrazione provinciale si sposta sulla cantierabilità dell’opera, una partita che è legata alla copertura finanziaria, per circa 193 milioni di euro, di competenza della Regione Puglia, ente finanziatore dell’opera. «Con l’approvazione del progetto definitivo della Regionale 8 portiamo a casa un risultato storico – commenta il Presidente della Provincia, Giovanni Gugliotti – mai prima d’ora, infatti, la Provincia era riuscita a incassare tutti i pareri per realizzare questa opera che la Terra Ionica attende da decenni. Dopo lo stop del Comitato VIA dello scorso 11 giugno – aggiunge Gugliotti -, in tanti hanno cominciato a non crederci più.

Ma in Provincia non ci siamo arresi, convinti della bontà del nostro lavoro. Da un lato i progettisti hanno superato le osservazioni mosse e migliorato gli elaborati progettuali e dall’altro abbiamo avviato un proficuo dialogo con la Regione Puglia, per portare a casa con successo questa tappa importante. Ora – conclude il capo dell’Amministrazione Provincialeproseguendo con lo stesso gioco di squadra fra enti locali e istituzioni, seguiremo anche le fasi successive. Siamo assolutamente convinti che questa è una opportunità da non perdere. O la realizziamo adesso, e quindi cambia volto un intero versante della provincia di Taranto, o avremo sprecato una occasione irripetibile nel prossimo futuro. Sono convinto che ce la faremo». Sull’argomento si registra l’intervento del consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd). «Un altro passo in avanti per la realizzazione della Regionale 8. La Conferenza dei Servizi decisoria si è chiusa con esito positivo al Provvedimento Autorizzativo Unico Regionale (Paur). Ma l’iter non è ancora concluso. Dalle notizie apprese dall’assessore regionale Maraschio, ora sarà preparata l’Autorizzazione paesaggistica in deroga che dovrà poi passare al vaglio della Giunta. Solo successivamente sarà predisposta la determina di Paur positivo. Dopo l’ok del Comitato Via, giunto a fine settembreaggiungeregistriamo un altro progresso per il completamento della Taranto/ Avetrana».

«Eppurericorda Di Gregorioc’è stato un momento in cui l’opera pubblica sembrava destinata a naufragare. Il cammino è ripreso grazie alla collaborazione istituzionale, alla spinta e alla comune volontà delle parti sociali ed economiche del territorio e al decisivo intervento della Regione Puglia. Un lavoro di squadra che ha rimesso in carreggiata il progetto. Un punto di svolta è stato il Tavolo istituzionale dello scorso 29 giugno, convocato dal presidente Emiliano su sollecitazione mia e di una larga fetta del territorio ionico». I fondi per il completamento della Taranto-Avetrana sono disponibili e rientrano nella programmazione Fsc 2021/27. «Il cammino, però, non è concluso – commenta il consigliere regionale dem – mancano tasselli importanti e per questo la nostra attenzione resterà alta. La Regionale 8, attesa da decenni, è un’arteria stradale di importanza strategica, una dorsale a servizio dell’auspicato sviluppo in termini turistico, culturale ed enogastronomico della provincia di Taranto».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche