19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2022 alle 22:48:00

Cronaca News

Btm Puglia torna in presenza a Taranto e lancia il format Btm Lab

foto di Una veduta aerea di Taranto
Una veduta aerea di Taranto

Sarà Taranto, la città dei due mari, a ospitare la settima edizione di BTM Puglia, uno dei principali eventi b2b di promozione del turismo del sud Italia, che ritornerà in presenza dal 2 al 4 marzo 2022 dopo il rinvio dell’edizione 2021.

La nuova edizione si presenta con un ricco programma di incontri tra buyer e seller e una veste rinnovata, che fa leva sulla necessità di un nuovo turismo fondato sulla sostenibilità. Per raggiungere questi obiettivi un’importante novità sarà dedicata nella giornata del 4 marzo agli amministratori e ai dirigenti di comuni, destinazioni e reti di imprese: si tratta di “BTM Lab – workshop di ascolto e di progetto”, una giornata di lavori, a ingresso riservato, in cui il comitato scientifico di BTM sarà a disposizione delle realtà che avranno aderito per analizzarne le esigenze e supportare le scelte che dovranno compiere nei prossimi mesi in tema di PNRR, sostenibilità ambientale e promozione dei territori. Un’iniziativa che si propone quindi di mettere in rete enti, operatori e imprese del turismo per aiutarli a pianificare una strategia di sviluppo delle destinazioni.

In questo senso, anche la scelta della nuova location dell’evento non è casuale: Taranto oggi sta affrontando un periodo di rilancio post industriale nel segno della transizione ecologica e di riscoperta come meta turistica, a partire dal nuovo terminal crocieristico che nel 2021 ha già visto transitare 90mila passeggeri: numeri che già lo proiettano nella top 10 degli scali nazionali. Una storia che si intreccia con i contenuti portanti della nuova edizione dell’evento pugliese che vedono nella sostenibilità del turismo una scelta non più rimandabile e nella valorizzazione dell’Italia meno nota il punto di forza della ripartenza dell’incoming. Una vision riassunta dal tema scelto per l’edizione 2022: #GreenPeople2Action che punta a dare concretezza e contenuti a quella che finora è una parola molto utilizzata, ma che più raramente si traduce in comportamenti concreti. La stessa BTM contribuirà al rilancio di Taranto con un contest: #RacconTaranto che premierà i migliori racconti fotografici sulla Città dei due mari inviati entro fine gennaio (regolamento su https://btmpuglia.it/contest/ )

Saranno tre le location a fare da cornice a questa tre giorni di incontro e riflessione sul futuro del turismo: si tratta del circolo Ufficiali di Taranto, del circolo Sottufficiali di Taranto e del Teatro Orfeo. Il circolo Ufficiali ospiterà le aree Expo, il BTM Lab, la sezione tematica dedicata al turismo wedding BTMinLove e le sale conferenze dove si svolgeranno eventi, workshop e focus di approfondimento. Il circolo Sottufficiali sarà invece la sede della sezione tematica dedicata al turismo enogastronomico BTMgusto e degli incontri B2B tra buyer e seller. Il Teatro Orfeo, infine, ospiterà la Main Hall della parte convegnistica e di formazione con i principali eventi attesi dal pubblico.

Fiore all’occhiello della manifestazione è infatti sicuramente il programma dei convegni e dei contenuti di formazione che, per il secondo anno, è stilato da un comitato scientifico composto da professionisti esperti e docenti di turismo: Rodolfo Baggio, Edoardo Colombo, Martha Friel, Beppe Giaccardi e Nicoletta Polliotto. Il comitato scientifico sarà anche protagonista della giornata dedicata al BTM Lab in programma per tutta la giornata di venerdì 4 marzo: saranno loro, una volta analizzate le esigenze espresse dai partecipanti in fase di iscrizione, a stilare un programma dei lavori tagliato su misura per affrontare le principali problematiche emerse.

Come accennato, ci sono altre due importanti aree tematiche in cui sarà suddiviso l’evento: in BTM Gusto produttori ed operatori del Turismo enogastronomico si racconteranno attraverso il cibo, le emozioni e la cultura dei territori per rispondere alla domanda: “Che sapore ha la felicità?”

Con BTM in love, fondamentale in un territorio come la Puglia che si posiziona come seconda destinazione wedding in Italia dopo la Toscana, si proporranno attività di formazione ed incontri B2B programmati tra seller e buyer internazionali, wedding planner e blogger affascinati dall’offerta del territorio pugliese. Nel programma sarà confermato anche il format “BTM tra le Righe”, presentazioni con gli autori di libri e manuali sul turismo destinati a operatori turistici che vogliono aumentare le loro competenze in ambito di Hospitality, Digital Marketing e Innovazione nonché la giornata di formazione per gli operatori del turismo a cura della digital agency Titanka!

BTM 2022, infine, si propone anche come faro di attrazione per il turismo incoming in Puglia dando l’opportunità a operatori esteri e giornalisti di settore di scoprire da vicino alcuni angoli nascosti di questa regione. Particolarmente ricco il programma hosted buyer che permetterà a operatori internazionali selezionati di scoprire la Puglia in un fam trip della durata di 4 giorni e incontrare in fiera gli espositori pugliesi nel b2b matching in programma al circolo Sottufficiali. Una ghiotta occasione per tutti gli operatori del turismo del Sud Italia di incontrare “in casa” chi distribuisce il prodotto turistico italiano all’estero. BTM Puglia è organizzata dall’agenzia di eventi 365 Giorni in Puglia srls che propone da 7 anni un modello di turismo basato su professionalità, formazione digitale, innovazione e ospitalità. Oggi BTM Puglia punta a tornare l’evento internazionale ampiamente riconosciuto che è stato pre-pandemia: l’edizione di febbraio 2020 ha ospitato in 3 giorni 16mila visitatori, 175 espositori, 80 buyer internazionali e 155 relatori esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche