24 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2022 alle 22:28:00

News Provincia di Taranto

Insieme per Carosino: «Il sindaco Di Cillo sfida il covid»

foto di Il Palazzo di Città di Carosino
Il Palazzo di Città di Carosino

CAROSINO – “Il sindaco di Carosino sfida il Covid”. Il Movimento “Insieme per Carosino” stigmatizza il sistema gestionale e l’organizzazione delle feste natalizie da parte dell’Amministrazione Di Cillo. “Va principalmente tutelata la salute pubblica- viene sottolineato in una nota stampa del movimento- ma non si dovrebbe risparmiare e non sperperare denaro pubblico? Vi siete chiesti quanto costa alle tasche dei cittadini la festa in piazza organizzata dall’amministrazione Di Cillo, la notte di Capodanno? Per le festività la Giunta comunale ha stanziato fino a 7000 euro, vedasi delibera di giunta 158 del 15.12.2021- continua il comiuncato stampa del Movimento “Insieme per Carosino- ma non si potrebbero risparmiare quei fondi ed evitare assembramenti. Da un lato registriamo a Taranto e provincia un continuo aumento dei positivi al Covid, con prevalenza della fascia di bimbi e ragazzi under 18, mentre dall’altro l’Anministrazione comunale crea momenti di opportunità di contagio, creando eventi musicali ad hoc con numerosi cittadini partecipanti.

Per di più il Sindaco è recidivo, in quanto, in estate autorizzò eventi sportivi e la visione di gare della Nazionale con il patrocinio economico e si verificò un “focolaio”.Per quanto possano essere iniziative lodevoli, in questo momento non si sposa con la prioritá di tutelare la salute pubblica, ed inoltre va scongiurata la diffusione ulteriore dei contagi. In diversi comuni, tutto è stato annullato , in quanto in periodi di pandemia dove ultimo bollettino conta di 26.109 nuovi casi da covid e 123 morti l’amministrazione di Cillo cosa fa? Organizza feste in piazza per favorire l’aggregazione di persone. Un sindaco – conclude la nota stampa del movimento- dovrebbe in questi momenti ridurre al massimo l’aggregazione e non sperperare soldi pubblici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche