20 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2022 alle 20:34:00

News Provincia di Taranto

Tamponi gratis, l’iniziativa a Maruggio per un Capodanno sicuro

foto di Tamponi gratis a Maruggio
Tamponi gratis a Maruggio

L’iniziativa è stata annunciata dal sindaco, Alfredo Longo, su facebook: a Maruggio due giorni di tamponi gratuiti. “Il modo migliore per combattere il Covid è riuscire a prevenirlo, quindi tamponi gratis per tutti” è scritto il sindaco Longo sul social network. “Queste sono giornate di festa in cui ognuno di noi incontra familiari ed amici, si riunisce nelle case per giocare o mangiare insieme, cerca un po’ di normalità nonostante la pandemia! Con l’avvento delle vaccinazioni oggi è molto più difficile riconoscere un caso di Covid conclamato perché nei vaccinati spesso si manifesta con sintomi leggerissimi. Un po’ di mal di gola ed il naso chiuso potrebbe quindi non essere un semplice raffreddore!” scrive ancora Longo.

“È così che, per poter passare il Capodanno in maggior sicurezza, abbiamo programmato due giornate di screening generale in collaborazione con Croce Rossa Taranto in cui sarà fatto gratuitamente il tampone antigenico a chiunque volesse farlo! Martedì 28 e Mercoledì 29 presso il Palasport Mennea di Maruggio dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00, siamo pronti a fare fino a 1000 tamponi a tutti i Maruggesi che si presenteranno ! Sii responsabile, al minimo sintomo vieni a fare il tampone, è un piccolissimo gesto che può fare una grandissima differenza!”. Sul suo profilo ‘Alfredo Longo – Il diario di bordo del sindaco’ il primo cittadino maruggese ha annunciato diverse iniziative che molto hanno fatto parlare della sua Amministrazione. Il 9 novembre – all’indomani della bocciatura del ddl antiomofobia, – così scriveva Longo: “Chiedo scusa per tutte le volte che da bambino ho preso in giro un disabile, per tutte le volte che da ragazzo ho usato la parola “ricchione” come un’ingiuria, per tutte le volte che ho fatto un sorrisino ebete nel vedere passeggiare un uomo (o una donna) con un’identità di genere diversa dalla mia! Da Uomo delle istituzioni ed Ufficiale di Governo, chiedo scusa a mio figlio, espressione del mio futuro, per essere rappresentato da persone che, senza avere neanche il coraggio di votare in maniera palese, esultano dopo aver affossato una norma che in altri paesi d’Europa è già in vigore da anni! Omofobi non si nasce, si diventa.

È un pregiudizio che ha radici profonde, che prende forma fin dai primi anni di vita, quando la famiglia, la scuola e la società in genere, non ti educalla diversità, affermando il principio che ciò che è diverso è sbagliato. Amministro con orgoglio un piccolo paese del Sud, che ha fatto dell’accoglienza un suo punto di forza, che ha aperto le braccia ai “cugini” albanesi nel 1991 ed ha attivato uno dei primi Sprar in Italia per rifugiati provenienti da ogni parte dell’Africa sin dal 2014”. Ancora Longo: “La nostra Campomarino da decenni ospita con orgoglio diverse persone lesbiche, gay, bisessuali, transgendertransessuali, queer ed intersessuali. Pur non attivo il Ddl Zan, qui vige l’Ordinanza Longo quindi: è fatto assoluto divieto, su tutto il territorio comunale, di avviare azioni di propaganda di idee fondate sulla superiorità o sull’odio razziale o etnico, istigazione a delinquere e atti discriminatori e violenti per motivi razziali, etnici, religiosi o fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere o sulla disabilità; è vietata ogni organizzazione, associazione, movimento o gruppo avente tra i propri scopi l’incitamento alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali, religiosi o fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere o sulla disabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche