19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2022 alle 22:48:00

L’aeroporto di Grottaglie
L’aeroporto di Grottaglie

GROTTAGLIE- Nell’aeroporto Arlotta nascerà un Polo logistico integrato di sviluppo del trasporto merci per via aerea. Obiettivo: soddisfare la naturale vocazione del “Marcello Arlotta”, classificato dal Piano Nazionale degli Aeroporti quale scalo di interesse nazionale destinato a svolgere funzioni di piattaforma logistica integrata a supporto della ricerca e dello sviluppo industriale”. Così in una nota stampa di Aeroporti di Puglia. “Nell’ambito della Rete aeroportuale pugliese, infatti, l’aeroporto di Taranto Grottaglie riveste una preminente funzione cargo-logistica, oltre ad essere esempio di respiro internazionale di integrazione tra trasporto aereo e industria aerospaziale. Il Polo logistico integrato di sviluppo del Cargo Aereo, i cui lavori partiranno a gennaio prossimo,- continua la nota- sarà attrezzato anche con celle frigo e punterà allo sviluppo di servizi connessi alla “catena del freddo” e di voli full cargo (solo merci) con collegamenti anche diretti con le aree fonte/destinazione dei traffici cargo”.

“La realizzazione del Polo logistico nell’aeroporto di Taranto Grottaglie – ha dichiarato il vice presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile – va incontro alle richieste di sviluppo del territorio avanzate nel corso di questi mesi dal mondo imprenditoriale, non solo pugliese. Abbiamo cercato, insieme all’azionista, di soddisfare la domanda in un’ottica di crescita integrata e connessa, convinti del fatto che il lavoro sinergico di tutti i protagonisti sia la chiave di volta per ripartire. Il territorio ha bisogno di input e mai come in questo momento è opportuno mettere la nostra infrastruttura aeroportuale al servizio del Paese e della comunità tarantina e pugliese. Lo scalo di Taranto Grottaglie vuole essere centro di innovazione e sviluppo, nonché hub dove si incontrano ricerca e business al servizio del territorio”.

“L’aeroporto di Grottaglie ha vocazioni diverse e molte potenzialità – ha sottolineato Alessandro Delli Noci, Assessore alla sviluppo economico della Regione Puglia – .per questa ragione la realizzazione del Polo logistico è una buona notizia perché risponde ad una delle vocazioni del “Marcello Arlotta”, ossia quella di essere piattaforma logistica integrata a supporto della ricerca e dello sviluppo industriale. Si tratta di un’iniziativa imprenditoriale di rilievo che guarda alla crescita dell’aerea in questione ma direi dell’intera Puglia”. L’iniziativa imprenditoriale costituisce la concreta attuazione degli indirizzi di Enac– Ente Nazionale per l’Aviazione Civile – e della Regione Puglia, con l’obiettivo della realizzazione di un polo logistico integrato tra Porto di Taranto ed Aeroporto di Taranto Grottaglie, nell’ambito della Zes Jonica (Zona Economica Speciale) e della Zona Franca Doganale.

1 Commento
  1. vincenzo 3 settimane ago
    Reply

    Altra grossa parolona “polo integrato” per distogliere il pensiero dei tarantini dai voli civili scippati a Taranto, col trucco dell’ammodernamento della stazione. La storia infinita continua e chi conta, continua nel suo imbarazzante silenzio. Saluti Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche