22 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Gennaio 2022 alle 08:52:00

Attualità News

E ora non dimentichiamo i nostri denti

foto di La cura dei denti
La cura dei denti

Buongiorno, mi auguro che Voi tutti state trascorrendo delle serene festività in compagnia di amici, amori e parenti e che il dentista sia per Voi un lontano e dolce ricordo. Durante la fase invernale, ed in particolare in tra Natale e Capodanno, proprio a causa dell’alimentazione ricchissima di grassi insaturi e zuccheri, il nostro organismo ne soffre in toto. Se dal punto di vista psicologico il cibo dei grandi cenoni con la buona compagnia goliardica rende felici, dall’altro, ora che abbiamo sospeso volontariamente ogni forma di dieta e regime salutistico alimentare, gli organi ne risentono notevolmente. Purtroppo per noi, non tutto quello che per peccati di gola assumiamo riusciamo ad eliminarlo in breve tempo, per questo motivo, chi ha già predisposizioni per patologie come ipertensione e diabete dopo questa fase di riposo, sentendosi affaticato e facendo esami strumentali, scopre di esserne affetto. Ancor di più avvicinandoci all’Epifania, a causa di assunzione di notevole quantità di zuccheri, la glicemia sale e non solo nei bambini, come potremmo immaginare, ma soprattutto nella fascia di età compresa dai 40 ai 65 anni.

Inoltre, squilibri dovuti anche alla carenza di vitamine contenute in frutta fresca, non quella secca, che proprio ora abbonda, sono responsabili, nel mio campo, di affezioni tipiche del periodo quali l’herpes labiale, candidosi orale e, anche se non c’è un’apparenza scientifica, le dolorose afte orali . Nella mia pratica quotidiana noto, anche se molti lo negano, che in questo periodo le normali pratiche di detersione del cavo orale vanno rallentandosi, in pratica lo spazzolino segue le nostre abitudini festive, va in vacanza. Se di buona norma spazzolarsi i denti 3 volte al giorno, molti, non tutti per fortuna, scendono ad una pensando che sia sufficiente sciacquarsi la bocca con il solo collutorio.

Chiedendo il motivo le risposte sono molteplici dall’anziano che ritiene di averne pochi denti e ha paura di rovinarli ora che “MANGIA DI PIÙ” alla bella ragazza che ritiene di “ROVINARSI IL TRUCCO”, a chi dice di non avere tempo ora che “VUOLE DIVERTIRSI DOPO SI PENSA…” insomma, assurdità considerando che anche l’alito diventa spesso terribile. Nel cavo orale, chiaramente questo stato di cose favorisce il moltiplicarsi dei batteri, placca, tartaro, che a loro volta creano le belle dolorose carie. Le carie non vanno in vacanza e per loro le feste di Natale sono il miglior periodo lavorativo. Chi non le ha curate in precedenza dopo l’Epifania, nel 90 % dei casi le troverà più accentuate. Ancor di più i denti parzialmente fratturati o scheggiati, cibi come la frutta secca non fanno altro che danneggiarli maggiormente o spaccarli definitivamente necessitando dopo devitalizzazioni capsule e nella peggior ipotesi l’estrazione. Insomma, con tutto questo, voglio augurarvi buone vacanze e buon anno ricordandovi che le normali abitudini igieniche orali non vanno in vacanza e che lo spazzolino deve essere sempre il Vostro miglior compagno di viaggio e deve sempre essere usato. Auguri a tutti!

Dr. Alberto Cervo
Odontoiatra
www.studio dentistico cervo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche