27 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 27 Gennaio 2022 alle 15:57:00

Cronaca News

Strisce blu, le agevolazioni non sono ancora operative

foto di Un parchimetro
Un parchimetro

Non è ancora operativa la nuova disciplina delle strisce blu annunciata dal commissario prefettizio Vincenzo Cardellicchio. Affinché le agevolazioni previste per residenti e lavoratori diventino effettive bisognerà infatti attendere che vengano firmate le modifiche al contratto di servizio tra Comune e Kyma Mobilità. Cosa che, secondo quanto risulta al nostro giornale, non sarebbe ancora avvenuta. Ci vorranno dunque ancora alcuni giorni affinché si proceda alle modifiche annunciate per attenuare le criticità sollevate dal provvedimento della precedente amministrazione che ha ampliato le zone blu e abolito la fascia gratuita pomeridiana.

Ma in che cosa consistono le novità annunciate dal commissario? «In considerazione di tale diffuso interesse – spiega una nota commissariale – del malcontento espresso da numerosi utenti e persino da rappresentanti di categoria sin dal primo incontro di contatto con la Presidente Avv. Giorgia Gira ed i vertici AMAT il Commissario Prefetto Vincenzo Cardellicchio ha chiesto alla Società partecipata di verificare, con l’assistenza del subcommissario Dr. Albertini, la percorribilità di diverse soluzioni per venire incontro alle esigenze dei cittadini e risolvere alcune delle maggiori criticità rappresentate. Dopo i necessari approfondimenti e le opportune analisi la Società ha provveduto ad elaborare una rimodulazione più omogenea e agevolativa con l’introduzione di un nuovo abbonamento per i residenti ed i dipendenti, commercianti ed i liberi professionisti che hanno le loro attività nelle zone con strisce blu». «Il pressing così esercitato – prosegue la nota da Palazzo di Città – ha portato ad una soluzione, prospettata ieri 30 dicembre, dove tutti i residenti o domiciliati (se residenti in comuni diversi) di tutte le vie cittadine in cui sono presenti stalli di sosta a pagamento, potranno avere un pass per il parcheggio gratuito della prima auto ed a condizioni vantaggiose anche un abbonamento per una seconda auto.

Per i lavoratori dipendenti, i commercianti, i liberi professionisti, ecc. che svolgono le loro attività lavorative nelle zone interessate da strisce blu sarà invece disponibile, dal lunedì al sabato, dalle ore 08:30 alle ore 20:30, un abbonamento straordinario agevolato a € 25,00 in una sola zona di tariffazione (A, B, C, ecc.), a scelta dell’utente. Ulteriori vantaggi per i cittadini sono previsti con la validità – nella fascia oraria 08:30-20:30 – degli abbonamenti anche nelle aree di sosta delimitate (parcheggi chiusi), fatta eccezione per: 1) il parcheggio “Artiglieria” (non predisposto per la lettura degli abbonamenti) 2) il parcheggio “Icco” (nel quale sono utilizzabili gli abbonamenti diurni solo se si è in possesso di un abbonamento notturno per il medesimo parcheggio). A cura della società Amat che qui si ringrazia per la piena, convinta e responsabile collaborazione saranno prontamente diramate le necessarie ulteriori disposizioni operative». «Questa rimodulazione correttiva ed implementativa unitamente all’introduzione di nuove aree destinate a libero parcheggio, per le quali il Comando della Polizia municipale è particolarmente impegnato – conclude la nota – sono destinate già con l’inizio dell’anno nuovo a migliorare il servizio e rendere immediatamente più agevole la sosta in Città per residenti e lavoratori, senza far venir meno la finalità di contenimento dell’utilizzo dell’auto privata a tutto vantaggio dell’impiego del mezzo pubblico e di alternative non più rinviabili maggiormente eco-sostenibili, in linea con il vigente Pums ed in conformità con le scelte delle più grandi città italiane».

Intanto proprio stamattina, nella sede dell’Aci, in viale Magna Grecia associazioni di categoria e sindacati dei consumatori presenteranno una petizione per l’annullamento della delibera sui nuovi parcheggi a pagamento. Con la petizione si chiede «l’annullamento della delibera di giunta comunale (nr. 122 del 2 aprile 2021) cha ha istituito “nuove strisce blu” in quasi tutta la città, e di tutti gli atti consequenziali o, in alternativa, l’annullamento del 70% dei nuovi stalli blu e la reintroduzione della pausa oraria dalle 13 alle 16.30». Interverranno per categorie, associazioni e sindacati: Domenico Votano (Adoc), Antonio Bosco (Adiconsum), Emilio Palumbo (Agci), Flavio Paolillo (Confartigianato) Roberto Conte (Confesercenti) Francesca Intermite (Casaimpresa), Federico Greco (Confimpresa), Pino Lessa e Gianni Sebastio, per l’Aci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche