19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2022 alle 22:48:00

Cronaca News

Colpi di fucile contro le ambulanze della Croce Rossa tarantina

foto di Colpi di fucile contro le ambulanze della Croce Rossa di Taranto - foto Francesco Manfuso
Colpi di fucile contro le ambulanze della Croce Rossa di Taranto - foto Francesco Manfuso

Esplosi colpi d’arma da fuoco contro le ambulanze della Croce Rossa. È giallo sull’atto intimidatorio a colpo di fucile contro i mezzi parcheggiati in via Lago di Bracciano. Il presidente Anna Fiore ha riferito che la scoperta è stata fatta nella mattinata di ieri da un volontario. “Si è recato in sede – ha detto il presidente della Croce Rossa- e ha notato i fori sui finestrini di due ambulanze”. Indagini sono state avviate dai carabinieri del Comando provinciale.

Solidarietà alla Croce Rossa di Taranto e al presidente Anna Fiore è stata espressa dal consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio. “Lascia sgomenti la notizia dei colpi di arma da fuoco esplosi contro i mezzi della Croce Rossa di Taranto parcheggiati nella sede di via Lago di Bracciano. Un gesto vile, un atto che va condannato con forza sul quale sono certo che le forze dell’ordine faranno chiara luce”. Così il consigliere regionale del Pd che subito dopo aver appreso il fatto ha espresso telefonicamente solidarietà e vicinanza al presidente del Comitato Provinciale, la professoressa Anna Fiore. “La Croce Rossa svolge compiti di primaria importanza – aggiunge Di Gregorio – a supporto e al fianco delle istituzioni nei momenti più difficili. Un esempio di associazionismo a sostegno delle fasce deboli e bisognose, un ente sempre presente nelle situazioni di emergenza. Una risorsa preziosa che certamente non si farà intimorire da questo vile gesto intimidatorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche