20 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Gennaio 2022 alle 20:34:00

Cronaca News

Sopralluogo di Mons. Santoro al nuovo ospedale

foto di Sopralluogo di Mons. Santoro al nuovo ospedale
Sopralluogo di Mons. Santoro al nuovo ospedale

“Sarà un luogo di accoglienza che nasce dalla fede, per accogliere tutti, nel quale devono coniugarsi funzionalità e bellezza, secondo la consolidata tradizione artistica di questa terra. Un luogo di pace nel quale ogni persona potrà trovare accoglienza e cura della fragilità fisica e spirituale”. Sono state queste le parole pronunciate da S.E. Mons. Santoro durante la visita di sopralluogo al cantiere del nuovo polo ospedaliero San Cataldo, svoltasi negli scorsi giorni. Durante la visita all’erigendo ospedale, accolto dalla direzione strategica di Asl Taranto e dal team tecnico di cantiere, l’arcivescovo metropolita di Taranto ha potuto visionare in anteprima il progetto della cappella ospedaliera.

Alla struttura sarà dedicata una parte centrale dell’ospedale in costruzione, uno spazio pensato anche come facilmente raggiungibile sia dai degenti che dal personale, funzionale e al contempo accogliente per credenti e non credenti. “Sono lieto del dialogo aperto e costruttivo instauratosi con la direzione aziendale dell’Asl di Taranto” – sono le parole di Mons. Santoro, che riprende anche quanto sia importante che la chiesa sia pensata e progettata con gusto estetico, tenendo fede alla storia artistica della terra jonica. “La condivisione del progetto con Mons. Santoro si colloca in un percorso già consolidato di collaborazione” – dichiara il dottor Vito Gregorio Colacicco, direttore sanitario di Asl Taranto, che ha accompagnato l’Arcivescovo nel sopralluogo del cantiere – “La direzione condivide l’idea che la cappella sia il simbolo dell’abbraccio e dell’accoglienza per chi arriverà al San Cataldo, luogo di cura e di speranza”. Donatella Gianfrate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche