19 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 18 Gennaio 2022 alle 22:48:00

Cronaca News

Manifestazione di protesta davanti alla sede Inps di Taranto, «Appalto Acciaierie d’Italia: oltre al danno la beffa»

foto di Inps
Inps

Venerdì 07 Gennaio 2022, la Fiom Cgil unitamente ai lavoratori dell’azienda ENETEC Srl e GIOVE SRL collocati in CIGS terranno, a partire dalle ore 08:30, un presidio presso l’ingresso della sede Inps di Taranto per manifestare il proprio disagio dovuto alla mancata corresponsione di arretrati delle relative indennità da parte dello stesso ente.

Lo rende noto un comunicato diffuso dalla stessa segreteria provinciale dell’organizzazione sindacale.

Una situazione divenuta insostenibile – si legge nella nota – per i lavoratori e per le loro famiglie che con tutta evidenza non hanno trascorso con serenità le festività natalizie e che provengono da mesi di difficoltà per una cattiva gestione da parte delle aziende che continuano a scaricare le proprie responsabilità sempre verso il basso. Inoltre, si aggiunge una situazione di assoluta incertezza in merito alla vertenza ex Ilva e all’assenza di un piano industriale e ambientale che di fatto si ripercuote su tutti i lavoratori in particolar modo verso i lavoratori dell’appalto, notoriamente l’anello più debole. I lavoratori hanno bisogno di avere risposte in merito al proprio futuro lavorativo e di certezze sul pagamento regolare della cassa integrazione che indubbiamente non può attendere i tempi burocratici troppo lunghi da parte dell’ente previdenziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche