27 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 27 Gennaio 2022 alle 14:59:00

foto di Una gazzella dei Carabinieri
Una gazzella dei Carabinieri

Un rapinatore solitario ha preso di mira agenzia di scommesse. È accaduto, nella serata di domenica, nella borgata di Lama. Poco dopo le 19.30 il malvivente, che aveva il volto coperto ed era armato di pistola ha fatto irruzione nel locale e sotto la minaccia dell’arma ha intimato al dipendente di consegnargli i soldi che erano custoditi in cassa.

Dopo aver arraffato un bottino di circa 1500 euro il malfattore, che era vestito di nero e indossava cappello e sciarpa, è fuggito. All’interno dell’agenzia non vi erano clienti ma solo il dipendente che appena si è visto puntare la pistola alla tempia non ha potuto far altro che consegnare la busta con all’interno l’incasso. Appena il bandito si è dato alla fuga (non si sa se all’esterno ci fosse un complice ad attenderlo), l’uomo ha dato l’allarme. Sul posto sono piombati i carabinieri i quali hanno subito avviato le indagini per identificare l’autore della rapina. Gli investigatori hanno passato al setaccio i filmati dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Nei giorni scorsi invece i carabinieri avevano arrestato una giovane donna che aveva compiuto una rapina in un negozio di abbigliamento, in viale Magna Grecia Erano stati i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Taranto a bloccare una ventiseienne che, con grosse forbici, aveva minacciato il titolare dell’esercizio commerciale il quale l’aveva sorpresa a rubare capi di abbigliamento. Gli investigatori grazie alle descrizione fornita dal commerciante finito nel mirino erano rusciti ad intercettare la donna non lontano dal negozio di abbigliamento. La giovane era stata, quindi, condotta in caserma e, su disposizione del magistrato di turno, sottoposta ai domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche