24 Gennaio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Gennaio 2022 alle 22:28:00

Cronaca News

Vaccinazioni ai piccoli, Puglia prima in Italia

foto di Vaccinazioni pediatriche anti-Covid
Vaccinazioni pediatriche anti-Covid

Meno tamponi, meno contagi. Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 39.642 test per l’infezione da coronavirus e sono stati registrati 2.813 casi positivi, così suddivisi: 1.571 in provincia di Bari, 97 nella provincia Bat, 56 in provincia di Brindisi, 313 in provincia di Foggia, 620 provincia di Lecce, 123 in provincia di Taranto, 17 casi di residenti fuori regione, 16 casi di provincia in definizione. Sono stati registrati due decesso. Il tasso di positività è del 7,09%. I casi attualmente positivi sono 64.281; 444 sono le persone ricoverate in area non critica, 45 sono in terapia intensiva. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 6.341.935 test; 356.196 sono i casi positivi; 284.891 sono i pazienti guariti; 7.024 sono le persone decedute. I casi positivi sono così suddivisi: 126.794 nella provincia di Bari; 35.388 nella provincia Bat; 31.240 nella provincia di Brindisi; 59.898 nella provincia di Foggia; 49.466 nella provincia di Lecce; 50.270 nella provincia di Taranto; 2.378 attribuiti a residenti fuori regione; 762 di provincia in definizione.

L’occupazione dei posti letto nei reparti pugliesi di Medicina Covid ha superato la soglia massima del 15%, uno dei parametri che decreta il passaggio in zona gialla. Attualmente, secondo i dati Agenas, il tasso di occupazione è al 16%, aumentano anche i pazienti nelle terapie intensive: la percentuale di occupazione è passata dal 7 all’8%, il tetto massimo è stabilito al 10%. Dal 2 all’8 gennaio, in Puglia si è passati dal 10 al 16% di occupazione dei posti letto nei reparti di Medicina; il “Tacco d’Italia” è la prima regione in Italia per la copertura vaccinale anticovid della fascia pediatrica 5-11 anni. In Puglia il 27.4% dei bambini ha ricevuto la dose pediatrica, contro una media italiana del 15.1%. Il 47% dei pugliesi vaccinabili ha ricevuto la III dose (+4% rispetto alla media italiana).

Da giovedì 6 gennaio infine sono state somministrate 1.841 prime dosi per gli over 50 che da ieri hanno l’obbligo vaccinale. La campagna vaccinale in Asl Taranto ha registrato domenica il totale di 1.081 dosi somministrate, delle quali 33 prime dosi pediatriche, 102 prime dosi over 12 anni, 100 seconde dosi e 846 dosi di richiamo. Nello specifico, a Taranto 988 dosi sono state somministrate presso l’Arsenale della Marina Militare; 35 nelle farmacie abilitate. I medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta hanno somministrato 52 dosi nei propri ambulatori e 6 a domicilio. Per quanto riguarda invece la campagna vaccinale pediatrica di questa settimana, le sedute vaccinali sono state programmate e organizzate negli hub vaccinali già operativi, in orari esclusivamente dedicati ai bambini di età compresa tra 5 e 11 anni, sia per le prime dosi tramite ordinaria prenotazione sia per gli appuntamenti delle seconde dosi. Nello specifico, le sedute pediatriche si svolgeranno secondo il seguente calendario: a Ginosa, giovedì 13 gennaio dalle 14 alle 18; a Grottaglie, giovedì 13 gennaio dalle 14 alle 18; a Manduria, mercoledì 12 gennaio dalle 14 alle 18; a Martina Franca, martedì 11 gennaio dalle 14 alle 18; a Massafra, lunedì 10 gennaio dalle 14 alle 18; presso la Svam a Taranto, martedì 11, mercoledì 12 e giovedì 13 gennaio dalle 14 alle 18. Questo il quadro nelle altre Asl pugliesi: a Bari, più di 3500 somministrazioni anche domenica scorsa, oltre 85mila nei primi giorni del 2022. Continua spedita la vaccinazione dei piccoli tra 5 e 11 anni.

Ad oggi sono state somministrate 24.745 dosi di vaccino, con una copertura complessiva del 31% e punte particolarmente elevate a Mola (59%), Rutigliano (50%), Monopoli (49%), Molfetta (44%), Conversano (44%) e nella città di Bari (34%). In mattinata, nel Centro di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza “Colli-Grisoni” di Bari, si è svolta una seduta dedicata alla vaccinazione (prima o seconda dose) di 116 bambini fragili tra 5 e 11 anni. Nella Asl di Brindisi, dal 7 al 9 gennaio, sono state somministrate circa 11.500 dosi e tra queste 2.250 pediatriche, per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sono 110.133 le dosi erogate finora dai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, di cui 41.855 (38%) in ambito domiciliare. Il 18,3% (20.170) delle dosi è stato somministrato a soggetti over 80, il 26,1% (28.772) a soggetti della fascia di età 70-79 anni, il 25,5% (28.064) a soggetti con età tra 60 e 69 anni e il 30,1% (33.127) a soggetti sotto i 60 anni. I soggetti fragili rappresentano la categoria a rischio vaccinata prevalentemente dai medici di famiglia (66.581; 60,5%), seguita dai soggetti con età superiore a 60 anni (26.652; 24,2%), dai caregiver (2.223; 2%) e da altre categorie (14.667; 13,3%).

Ad oggi sono 1.169.998 le dosi somministrate in provincia di Foggia dall’avvio della campagna vaccinale. In provincia di Lecce il 37% della fascia 5-11 anni ha ricevuto la prima dose di vaccino antiCovid e il 3.5% ha completato la vaccinazione. 17.591 le vaccinazioni pediatriche effettuate finora. La campagna è proseguita anche domenica 9 gennaio con 1666 vaccinazioni tra Punti vaccinali di popolazione, Farmacie e Medici di Medicina generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche