x

23 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 22 Maggio 2022 alle 22:57:00

foto di Il Taranto
Il Taranto

Al lavoro per ritrovare il giusto equilibrio tattico ed elevare il ritmo. Il Taranto ha inaugurato ieri pomeriggio la preparazione in vista della trasferta di Latina, secondo impegno agonistico del nuovo anno solare, in programma domenica prossima, 30 gennaio, allo stadio “Francioni” e con fischio d’inizio previsto per le ore 17.30. Un epilogo di mese all’insegna anche della chiusura della sessione invernale del calciomercato e del primo appuntamento infrasettimanale che caratterizzerà il complicato calendario di febbraio, ovvero quello di mercoledì 2 dedicato al recupero della seconda giornata del girone di ritorno, annullata lo scorso 9 gennaio direttamente dai responsabili della Lega Pro, a scopo precauzionale per amministrare l’aumento dei contagi da variante omicron registrati fra i tesserati dei club, in attesa nel rinnovato protocollo sanitario vidimato dal Comitato Tecnico Scientifico.

Il duello fra i nerazzurri laziali ed i rossoblu ionici beneficerà di una doppia trasmissione: la diretta del match è stata inserita infatti nel palinsesto di Sky Sport Uno e sarà visibile sul canale satellitare 251; le fasi dell’incontro saranno garantite, come sempre, dall’emittente streaming esclusivista Eleven Sports. A dirigere Latina-Taranto è stato designato Marco Emmanuele della sezione di Pisa, il quale sarà coadiuvato dagli assistenti Marco Orlando Ferraioli (Nocera Inferiore) e Fabio Catani (Fermo); nel ruolo di quarto ufficiale è stato selezionato Raimondo Borriello dell’area di Arezzo. Ieri si è pronunciato il giudice sportivo di Lega Pro, il quale ha comminato un’ammenda pari a 2.000 alla società del Taranto, corredata dalle seguenti motivazioni: “a) per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti: 1-nell’aver lanciato dalla curva occupata dagli stessi all’interno del recinto di gioco, al 45° minuto del secondo tempo, una bottiglietta dietro la porta difesa dal portiere della squadra ospite e, al termine della partita, cinque bottigliette mentre i giocatori della squadra ospite raggiungevano il tunnel verso gli spogliatoi, in entrambe le occasioni senza colpire e causare danni ad alcuno; 2- nell’avere fatto esplodere, al 43°minuto del primo tempo, un petardo all’interno della curva occupata dagli stessi; b) per avere i suoi sostenitori intonato cori oltraggiosi: 1- al 15°minuto del primo tempo, nei confronti dei tifosi della squadra ospite e di altra Società militante in altro campionato; 2-al 39°minuto del secondo tempo, nei confronti di Istituzioni calcistiche”.

Per quel che concerne le sanzioni a carico dei tesserati, il Latina sarà privo del giovane difensore Giorgini, squalificato per una gara effettiva per recidività in ammonizione (quinto cartellino giallo), mentre il centrocampista Tessiore entra in diffida previa quarta infrazione. Nelle fila del Taranto, si registra il nome del solo Mastromonaco, il quale ha incassato la sua seconda ammonizione del torneo, ma occorre ricordare che nel novero dei calciatori diffidati in casa rossoblu sono stati inseriti Civilleri e Giovinco, entrambi giunti alla quarta infrazione stagionale dopo il trionfo esterno a Torre del Greco, insieme con l’argentino Bellocq, la cui posizione era stata decretata in bilico dalla sfida col Picerno a dicembre. In occasione dell’unica seduta di allenamento effettuata nel pomeriggio di ieri, l’equipe ionica si è dedicata all’intensità del lavoro aerobico, preceduto dalla rituale fase di riscaldamento e da una serie di esercizi di mobilità. Successivamente, il gruppo ha perfezionato le operazioni tecniche, anche attraverso i meccanismi di possesso palla, completando con una partitella. Oggi è in programma una doppia sessione di attività. L’infermeria ionica non è più affollata ed il reparto difensivo sta abbandonando la carenza di elementi effettivi: note liete sono state i ritorni di Ferrara, titolare a sorpresa sul versante mancino, dopo un periodo compromesso dal danno al flessore rimediato durante la partita col Catania, nell’ultima decade di novembre, e del centrale Guastamacchia, finalmente “debuttante” in panchina, reduce da una lunga riabilitazione post intervento chirurgico per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio. Confermata l’indisponibilità di Granata, vittima di uno stiramento, ad essere monitorato è invece il duttile Riccardi, sofferente per una lesione al quadricipite. Nella lista dei convocati per la partita contro la Paganese di domenica scorsa era stato escluso Mario Pacilli: una decisione di natura tecnica e strategica in chiave di mercato.

L’esterno destro, il cui ingaggio era stato finalizzato al conferimento di esperienza, qualità e visione tattica in organico, è oggetto di riflessione nell’ambiente rossoblu: “Appena arrivato, eravamo consapevoli che non fosse nelle condizioni di affrontare totalmente la partita- aveva commentato mister Laterza, alla vigilia della gara con gli azzurrostellati- E’ stata una mia scelta quella di farlo giocare subito, di metterlo in campo con continuità: secondo me, avrei potuto recuperarlo solo attraverso il ritmo agonistico”. “Pacilli ha avuto alcuni momenti di difficoltà nello svolgimento della singola gara, in altri si è espresso bene- aveva sottolineato l’allenatore ionico- Sono contento dell’uomo e del professionista: ovvio che, dal punto di vista del campo, mi sarei aspettato qualcosa in più, come esigo da tutti i giocatori nel gruppo”. Un rebus da risolvere per il direttore sportivo Montervino, in perfetta linea di pensiero con lo staff tecnico. Jonathan Italeng, giovane attaccante prelevato in prestito dal vivaio dell’Atalanta, è rientrato nel quartier generale orobico. Novità in merito all’acquisizione della “Rossoblu Card” da parte dei sostenitori ionici: il sodalizio del presidente Giove ha comunicato che sabato prossimo, 29 gennaio, allo stadio Iacovone, sarà possibile ritirare la tessera già richiesta e firmata. Fascia oraria prevista per il prelievo: dalle 9.00 alle 12.00.

Alessandra Carpino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche