x

24 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Maggio 2022 alle 10:58:00

foto di Mostra personale di Giovanni Frangi
Mostra personale di Giovanni Frangi

Sarà inaugurata sabato, 2 aprile, la mostra personale di Giovanni Frangi, artista milanese e figura di spicco dell’area culturale della metropoli meneghina degli anni novanta, sulla scena già dal 1983, anno in cui partecipa alla prima collettiva nel capoluogo lombardo. L’allestimento è curato dall’associazione culturale “Cara beltà”, da tempo impegnata nel progetto denominato “Il Novecento raccontato”, nei propri spazi espositivi di via Lacaita 35/a.

L’ARTISTA
Nella formazione di Giovanni Frangi riveste un ruolo fondamentale il rapporto con Giovanni Testori. Attento osservatore di ciò che lo circonda, inizialmente propone tangenziali, paesaggi urbani, svincoli autostradali, rivisitati in chiave impressionista. In seguito si avvicinerà all’arte informale, pur mantenendo un’espressività tipica del figurativo. A metà anni novanta è un esponente tra i più importanti della cosiddetta “ltalian factory”, un gruppo nutrito e ben assortito di giovani talenti tra i quali ricodiamo Pignatelli, Velasco, Petrus, Papetti, Guida ed altri. Il nome richiama sicuramente la Factory di A. Warhol, ma da questa si discosta completamente, attingendo le proprie radici e finalità dalla “bottega” rinascimentale, un luogo in cui ogni artista esprimeva liberamente la propria personalità in chiave prevalentemente figurativa . Da qui nasce la “Nuova figurazione”.

Frangi ha esposto nelle più importanti città: da Barcellona a San Francisco, Los Angeles, Pechino. Fondamentale nello sviluppo del suo percorso professionale il rapporto con la galleria Poggiali di Firenze, iniziato a metà anni ottanta e che continua tuttora. Ha preso parte a numerose mostre personali nelle più prestigiose gallerie d’arte private e ambiti pubblici. Nel 2011 è invitato alla 54” edizione della Biennale di Venezia, esponendo nel padiglione Italia. Infine, nel 2020, nell’ambito del progetto “Quirinale contemporaneo”, due suoi lavori sono stati acquisiti nella prestigiosa collezione presidenziale. Frangi nelle sue opere, semplici ed immediate, non cerca composizioni ardue e rare, ma affronta temi tradizionali, investendoli, con le sue forti pennellate e i suoi colori. Saranno in esposizione ben 37 opere tra dipinti ad olio e fotografie con sovrapittura, che spaziano da fine anni ottanta ai nostri giorni, a rappresentare le tematiche più consuete di questo grande artista.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 17 aprile dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche