x

24 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Maggio 2022 alle 10:58:00

Cronaca News

Verso le elezioni, arrivano i primi big della politica

foto di Un seggio elettorale
Un seggio elettorale

Prosegue la marcia di avvicinamento alle elezioni comunali in programma il 12 giugno. Lunedì 4 aprile alle 16, presso il Tursport di San Vito, è convocata la conferenza stampa del movimento politico “Con” che scende in campo alle amministrative del prossimo 12 giugno con una propria lista a sostegno del candidato sindaco Rinaldo Melucci. All’incontro prenderanno parte l’assessore regionale al turismo Gianfranco Lopane, coordinatore provinciale del movimento politico “Con” insieme al coordinatore cittadino Francesco Falcone e al consigliere comunale uscente Piero Bitetti.

Venerdì 22 aprile, alle ore 17.15, presso il teatro Orfeo, (via Pitagora, 80 – a Taranto) sarà presentata alla stampa ed alla cittadinanza la lista Taranto Popolare. All’evento, oltre al presidente del movimento Michele Mazzariello, prenderanno parte anche l’onorevole Clemente Mastella, l’assessore regionale Giovanni Francesco Stea, ed il candidato sindaco Rinaldo Melucci. Intanto oggi, sabato 2 aprile, Maurizio Lupi sarà a Taranto per aprire la campagna elettorale di Noi con l’Italia a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Walter Musillo alle prossime elezioni amministrative del 12 giugno. Alle 10.30 presso l’hotel Salina, in viale Unità d’Italia 648- 650, Lupi terrà una conferenza stampa per presentare il progetto di Noi con l’Italia e l’appoggio alla candidatura di Musillo. Con il presidente di Nci ci saranno il sottosegretario al Ministero della Salute Andrea Costa, l’onorevole Alessandro Colucci e il professor Francesco Schittulli, presidente della Lilt (Lega nazionale lotta ai tumori). Saranno presenti anche il segretario provinciale di Nci Fabio Picchierri, il segretario cittadino Pierfilippo Marcoleoni e i 32 candidati in lista.

MUSILLO INCONTRA I DELEGATI DI CASAIMPRESA
«Chiusura delle storiche attività, desertificazione nel borgo umbertino e interventi fallimentari nella riorganizzazione della circolazione stradale, in viale Liguria e viale Lombardia. Queste sono alcune delle emergenze che incidono negativamente nel commercio tarantino, discusse nella sede di Casaimpresa». Al confronto hanno partecipato il candidato sindaco della Grande Alleanza per Taranto, Walter Musillo, il presidente Francesca Intermite, il presidente della provincia Giovanni Gugliotti, il candidato consigliere comunale Marco Nilo e i rappresentanti di categoria «Intermite – si legge in una nota della Grande Alleanza per Taranto – ha denunciato le innumerevoli difficoltà che le piccole – medie imprese stanno affrontando nell’ultimo anno, duramente segnate dalla pandemia e in balia delle incertezze socioeconomiche, scaturite dal conflitto russo -ucraino. Inoltre, sono state avanzate numerose proposte, per porre le basi di uno sviluppo alternativo della città, che veda protagoniste le pmi e incentivi il turismo culturale, marittimo e religioso. In questo senso si auspica la riqualificazione degli edifici storico culturali come palazzo Frisini, un maggiore controllo e tutela delle vie del borgo e delle periferie e l’attuazione di servizi congeniali alle imprese e al turismo».

Per Musillo «il sindaco è responsabile di ogni problematica della città, dalla sanità all’imprenditoria. Crediamo che la circostanza peggiore – dichiara – si verifichi quando un sindaco decida che alcuni problemi della città non siano di sua competenza. Ogni esigenza della nostra città sarà un nostro obiettivo, che condivideremo e affronteremo insieme agli addetti ai lavori. Non possiamo rimanere inermi mentre le problematiche del settore imprenditoriale tarantino rischiano di creare danni irreparabili al tessuto economico e sociale della città». Musillo sottolinea che «per essere preparati alle prossime sfide del quinquennio, dovremmo essere compatti. Mi piace spesso ricordare che – afferma – durante la stesura della Costituzione, ai lavori parteciparono tutte le forze politiche: i democristiani, i socialisti, i comunisti, i repubblicani e anche i monarchici. E l’intento della Grande Alleanza è proprio questo, spogliarsi dalle proprie casacche per risollevare la città. Noi con quelle opportunità dobbiamo fare lo stesso: con il Pnrr, il Cis, la Zes, le bonifiche e i Giochi del Mediterraneo, costruiremo una Taranto all’altezza dei suoi cittadini. Una Taranto che possa rinascere davvero».

BATTISTA: «PARI OPPORTUNITÀ PER TUTTI I CANDIDATI SINDACO»
«Ritengo gravissimo quanto avvenuto nei giorni scorsi, quando, alla presenza del presidente dell’Amiu – già segretario provinciale del Partito democratico – Giampiero Mancarelli, il dimissionato Melucci ha presenziato alla cerimonia di presentazione di 25 sentinelle ecologiche, reclutate tra i percettori di reddito di cittadinanza ». Lo afferma Massimo Battista, candidato sindaco sostenuto dalle liste Una città per cambiare; Taranto città normale e Periferie al centro. «Ho personalmente contattato il Segretario Comunale affinché si facesse portavoce con il Commissario Prefettizio perchè siano garantite pari opportunità per tutti i candidati sindaco. Mi è stato riferito che proprio ieri il Commissario ha inviato una nota ai Dirigenti comunali e alle Direzioni delle Partecipate per richiamare ad un atteggiamento superpartes. Apprendo con favore la notizia di questa direttiva e ringrazio il dottor Cardellicchio per il lavoro che sta svolgendo in questi mesi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche