x

17 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 17 Maggio 2022 alle 21:48:00

Cultura News Spettacoli

Doppio appuntamento con il “Mysterium Festival” e la Misa Criolla di Ramirez

foto di Il L.A. Chorus
Il L.A. Chorus

Con la “Misa Criolla” di Ariel Ramirez, raddoppia l’appuntamento con il Mysterium Festival”, la rassegna di eventi di fede, arte, storia, tradizione e cultura: mercoledì 6 aprile (alle 20.15) nella Chiesa Angeli Custodi e giovedì 7 aprile, stessa ora, nella Chiesa Sant’Antonio è, infatti, in programma l’opera del compositore argentino, una delle più importanti produzioni dell’ottava edizione dell’evento. “Misa Criolla” sarà eseguita dal gruppo Inty Raymi e dal L.A. Chorus diretti dal Maestro Sergio Lella.

“MISA CRIOLLA”: L’OPERA
Composta nel 1963, l’opera utilizza un testo liturgico spagnolo approvato dalla Chiesa Cattolica (Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus, Agnus Dei) sovrapponendolo alle forme musicali folkloristiche dell’America Latina. Per sottolineare il carattere universale e atemporale di questa musica, viene interpretata con strumenti classici (chitarra, pianoforte e contrabbasso) insieme con strumenti tipici del folklore andino pre e post-colombiano (charango, bombo, sikus, quena e una serie di percussioni di ogni tipo). La nuova veste musicale che il pubblico tarantino ascolterà in questa occasione, arricchisce la preghiera di significati gioiosi e restituisce un valore autentico alle parole che spesso recitiamo senza pensare.

Del coro L.A. Chorus fanno parte Valeria De Maria, Giusi Magnisi, Anna Milella, Lucia Caliandro, Paola d’Urso, Annamaria Ressa, Nunzio Armandi, Vincenzo Damiani, Vincenzo Mazzacane, Giuseppe Fieno, Francesco Martino, Giuseppe Morea.

ENSEMBLE INTI RAYMI
Il gruppo barese, che quest’anno compie 36 anni di attività, nasce con l’intento di riproporre brani tratti dall’enorme patrimonio tradizionale dell’America Latina (con particolare riferimento all’area andina) e deve il suo nome (in quechua, la lingua degli antichi Incas ancor oggi vivissima) all’omonima, coloratissima “Festa del sole” che si tiene annualmente in Perù. Dal 1994 l’ensemble accompagna nell’esecuzione delle opere di Ariel Ramirez diverse formazioni corali, fra cui “Misure Composte”, “Modus Novus”, “Sud Controcanto” ed i cori del Teatro Petruzzelli e “Harmonia” dell’Università di Bari. Con quest’ultimo, ha registrato il cd “Misa Criolla, Navidad nuestra y otra canciones argentinas”, presentato poi in diversi contesti non soltanto nazionali, tra cui ricordiamo Monaco di Baviera e Bonn (Germania), Belfort (Francia) e Karditsa (Grecia).

L’ensamble è formato da Nico Berardi (chitarra, quena, sikus, charango), Patricia Cives (charango, sikus), Giorgio Dilecce (percussioni, sikus, quena, bombo), Paolo Mastronardi (bombo, chitarra). Sul palco anche Salvatore Ancora al contrabbasso, Domenico Bruno al pianoforte e Jacopo Di Pasquale, tenore solista. Il “Mysterium Festival” è a cura di Arcidiocesi di Taranto, Orchestra della Magna Grecia, Comune di Taranto, Regione Puglia, Ministero della Cultura e Le Corti di Taras. Ingresso libero su prenotazione. Sono richiesti: green pass e mascherina Ffp2. Per maggiori informazioni rivolgersi alla segreteria dell’Orchestra della Magna Grecia, in via Giovinazzi nr. 28 (tel.: 392.9199935); prenotazione possibile anche sul sito eventbrite (www.eventbrite.it).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche