x

19 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Maggio 2022 alle 10:55:00

Cronaca News

«Turismo e cultura, una svolta per Taranto»

foto di Alessandro Delli Noci, assessore regionale allo Sviluppo economico
Alessandro Delli Noci, assessore regionale allo Sviluppo economico

Una pubblicazione per esaltare il valore dell’artigianato artistico pugliese, ma soprattutto l’occasione per fare il punto sulla economia pugliese e tarantina in particolare. Alla Business Tourism Management in corso a Taranto, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci, ha promosso il volume “Puglia, fare è sapere”, una preziosa sintesi dell’antica sapienza artigiana pugliese. Alla Btm di Taranto una anticipazione della presentazione che sarà fatta alla Borsa Internazionale del Turismo, a Milano «Quella di Taranto – ha detto l’assessore Delli Noci al nostro giornale – è una anteprima di quello che accadrà alla Bit.

Offriamo una panoramica su turismo e artigianato, che sono molto collegati fra loro, in una versione tascabile per tutte le strutture ricettive. Questa pubblicazione rappresenta il racconto dei prodotti della nostra creatività artigianale, senza la nostalgia del passato, ormai irripetibile, ma attraverso uno sguardo sulla contemporaneità. In definitiva raccontiamo le nostre tradizioni sì in ottica storica ma anche in un modo innovativo. Promuoviamo il made in Puglia in un contesto diverso».

Assessore, come reagisce l’economia pugliese dopo la crisi dovuta alla pandemia e ora che siamo piombata in un clima di grave tensione internazionale?
La nostra economia è in continua crescita in alcuni settori strategici, mentre altri sono in difficoltà. Penso a quanto sta accadendo a livello internazionale sull’approvvigionamento di materiali: una situazione che ha bloccato l’edilizia, perché sono bloccate le forniture e sono aumentati i costi. È soprattutto la crisi mondiale a creare queste difficoltà, ma siamo pronti ad affrontarle rispettando la strategia dello Stato sulla crisi. Come dicevo ci sono alcuni settori come moda, nautica e aerospazio in costante crescita. Proviamo a seguire nuovi filoni di sviluppo, cercando di non lasciare alcuno indietro.

E il turismo?
Questa fiera dimostra che c’è voglia di ripartenza. Quest’anno il turismo sarà prettamente italiano, ne siamo consapevoli, proviamo però a portare anche turismo europeo collocandoci su un target alto come sta accadendo. Ci sono investimenti importanti per strutture ricettive di alto livello, i segnali sono positivi

Quali, infine, le prospettive per Taranto in questa nuova stagione dell’economia e dello sviluppo?
Taranto è ad una svolta perché ha compreso la sua centralità non solo industriale ma anche culturale e turistica. Sono particolarmente contento perché questa diversificazione genera sviluppo e occupazione e soprattutto genera un’economia diversificata.

Enzo Ferrari
Direttore Responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche