x

19 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Maggio 2022 alle 09:54:00

Cultura News

Giovedì e Venerdì Santo tra spettacoli e preghiere di pace

foto di Una veduta aerea della Città Vecchia
Una veduta aerea della Città Vecchia di Taranto

Entra nel vivo della sua programmazione il “Mysterium Festival” che tra Giovedì e Venerdì Santo offre una serie di appuntamenti. Ecco il programma: 14 e 15 aprile – “Tessere d’arte nel Borgo e nell’Isola” con due spettacoli quotidiani (alle 19,30 e alle 20,30) a ingresso libero e su prenotazione. I tre eventi si svolgeranno nel Chiostro SS. Crocifisso (“Amoreamaro” con Maria Mazzotta e Antonino De Luca ), nell’ex Caserma Rossarol (“Tableaux vivants”, con la rappresentazione vivente delle opere del Caravaggio a cura di Ludovica Rambelli Teatro) e nel Castello Aragonese (“Vox”, con Maurizio Di Maio e l’Apulia Cello Ensemble); 14 aprile – a partire dalle 20 e fino all’alba, nel Santuario SS. Medici in Città Vecchia, “Le tre Pasque”, installazione multidisciplinare a cura di Nuovo Dialogo e dell’Oratorio di Taranto Vecchia.

Insieme con i tre ceri pasquali, a rappresentare le preghiere di Europa, Ucraina e Russia, la presentazione dell’icona della Madonna Ucraina regalata 21 anni fa all’allora Pontefice Giovanni Paolo II. All’evento, coordinato da don Emanuele Ferro, parroco della Cattedrale di San Cataldo, parteciperà l’Arcivescovo di Taranto, Monsignor Filippo Santoro. L’icona della Madonna Ucraina, che riporta l’Ave Maria nelle lingue russo, ucraino, italiano e latino, verrà mostrata a fedeli e visitatori su un supporto circolare. Tale supporto, a rappresentare il mondo, è stato realizzato dall’artista Nunzia Marzella della Bottega di San Cataldo. Allestimento dell’evento e guardiania notturna a cura dei ragazzi di “Riuscire”, associazione legata alla Cattedrale di San Cataldo. Il materiale in distribuzione per quanti vorranno recitare la Preghiera della Pace è stato curato e confezionato da Nuovo Dialogo e dai ragazzi della Città Vecchia. Prevista la diffusione di una raccolta degli ultimi discorsi di Papa Francesco sulla pace. L’allestimento dei “Tre ceri pasquali” (le tre Pasque) a cura della Bottega di San Cataldo intende rappresentare insieme Europa, Ucraina e Russia. Infine, un tappeto di ceri posti a terra evocherà le preghiere del mondo per la pace. Info: 392:9199935.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche