x

24 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Maggio 2022 alle 10:58:00

Cronaca News

Borsa di Confcommercio per lavorare nel turismo

foto di Leonardo Giangrande con l’assessore regionale al Turismo Gianfranco Lopane
Leonardo Giangrande con l’assessore regionale al Turismo Gianfranco Lopane

Con la Pasqua, primo appuntamento con la stagione turistica 2022, si è riproposto il problema della ricerca del personale da impiegare nelle strutture ricettive, nei ristoranti e bar. «La pandemia ha impoverito di professionalità il mondo del turismo, in particolare i settori che registrano maggiore disagio sono quelli della ristorazione e degli alberghi. Mancano soprattutto i camerieri, gli aiuto cuoco, gli addetti alla pulizia delle camere».

Il tema è stato posto al centro di un incontro “Più competenti, più turismo” organizzato da Confcommercio Taranto, inerente la formazione ed il recruiting dei professionisti dell’accoglienza, al quale hanno partecipato l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane, e la dirigente dell’Assessorato al Lavoro Monica Calzetta. Ha aperto i lavori il presidente Leonardo Giangrande che nel suo intervento di saluto ha rimarcato «l’esigenza di una progettazione sul lungo periodo più efficace che ponga le pre-condizioni per la creazione, sul territorio provinciale, di una industria del turismo alternativa alla monocultura industriale. Una progettazione – è questo il messaggio alla politica – che traguardi obiettivi di ampio respiro, inerenti in prima istanza le infrastrutture di cui è carente il territorio (come la Strada Regionale 8) e tralasci i progetti di piccolo cabotaggio. Una sollecitazione che l’assessore Lopane ha pienamente condiviso, rimarcando come la progettazione debba essere tema centrale per tutti gli attori del territorio e come le reti tra pubblico e privato rappresentino la condizione essenziale per il successo dei progetti e per la costruzione delle destinazioni turistiche.

Il Piano strategico del Turismo ‘Puglia 365’ del 2016, è stato scritto non immaginando la pandemia, e dunque andrà attualizzato anche attraverso un percorso di coinvolgimento al quale le organizzazioni del turismo dovranno prendervi parte». Lopane si è poi soffermato sul ruolo centrale che il capoluogo tarantino riveste nelle politiche turistiche della Regione Puglia, e sul lavoro che Taranto dovrà affrontare per la grande sfida del 2026 per i giochi del Mediterraneo. Sul piano operativo resta di grande centralità il tema della formazione e del recruiting del personale del turismo, una vera e propria emergenza segnalata in tutta la penisola. Illuminante l’intervento della dirigente del settore Formazione, Monica Calzetta che ha spiegato come la Regione Puglia stia programmando una serie di misure indirizzate a dare risposte al fabbisogno delle imprese attraverso l’attivazione di varie tipologie e livelli di percorsi formativi indirizzati ai lavoratori del turismo, al management del settore (master di primo e secondo livello), ma anche alle nuove leve, i giovani.

«La difficoltà di reclutamento delle risorse umane disposte ad intraprendere un percorso professionale nel comparto del turismo, rappresenta – ha spiegato Tullio Mancino, direttore di Confcommercio Taranto- una vera e propria emergenza alla quale Confcommercio in collaborazione con Confturismo, la rete delle categorie del turismo d’associazione, ha inteso fornire una risposta efficace mediante una iniziativa di Borsa Lavoro Turismo, finalizzata alla ricerca e selezione di personale da collocare nelle imprese della rete. Una iniziativa che abbiamo fortemente voluto per creare interconnessione tra gli operatori turistici e i soggetti che aspirano a lavorare nel mondo dell’accoglienza, tenendo conto che oggi chi lavora in questo settore, proponendo un accostamento di vino ad un piatto tipico o consigliando una visita ad una meta d’interesse svolge innanzitutto un ruolo di promozione della cultura e della identità del territorio». Confcommercio ha avviato una prima indagine sul fabbisogno lavorativo delle imprese associate che ha permesso di definire i profili professionali maggiormente ricercati.

E’ emerso che i ruoli più richiesti sono: aiuto cuoco, cameriere/comis di sala, pizzaiolo, barman/ barista, lavapiatti (Pubblici Esercizi); personale ai piani, portiere notturno/ diurno (Alberghi). Dopo l’attività di raccolta dati la Borsa Lavoro Turismo Confcommercio è entrata nella seconda fase, con i ‘Recruting Day’, le giornate finalizzate alla ricerca e selezione di personale da collocare nelle imprese del turismo della rete Confcommercio Taranto. Giornate dedicate all’incontro tra le imprese – che hanno modo di verificare la compatibilità dei profili curriculari con le proprie esigenze – ed i candidati, per i quali questo momento rappresenta l’occasione per farsi conoscere, per raccontare in prima persona le proprie esperienze ed competenze. Il calendario degli incontri ha preso il via da Manduria e Martina Franca, prossimo appuntamento a Taranto il 20 ed il 21 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche