x

24 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 24 Maggio 2022 alle 10:58:00

Cultura News

Al via incontri con artisti e personalità tarantine

foto di Antonio Fornaro
Antonio Fornaro

Prende il via il 5 maggio, alla Cittadella della Carità, “Un caffè con…”, iniziativa riservata ai soli pazienti ricoverati in Arca Hospital – Casa di Cura Arca che prevede, il primo e il terzo giovedì di ogni mese, incontri con artisti e personalità cittadine nello spazio adiacente all’accettazione del padiglione. Il primo ad essere intervistato da Gabriella Ressa sarà lo storico ed esperto di tradizioni, Antonio Fornaro: con lui la giornalista parlerà di curiosità, aneddoti, storie e musica legati a San Cataldo, patrono della città. L’idea nasce sulla scia del successo riscontrato con “Merry Christmas – musica in Cittadella”, la rassegna concertistica realizzata nel mese di dicembre dello scorso anno sempre per i pazienti ricoverati. Successo che ha determinato la voglia di continuare ad offrire momenti di incontro artistico-culturali in assoluta sicurezza, attraverso l’uso della filodiffusione.

«Un modo sicuro per allietare i nostri pazienti – ha afferma il presidente della Fondazione, Salvatore Sibilla – con tematiche legate alla storia, alle tradizioni, alle caratteristiche e alle curiosità del nostro territorio. Continuiamo, nonostante il rallentamento delle restrizioni Covid-19 a muoverci con grande cautela e a non permettere l’accesso agli estranei». Ritorna anche la grande disponibilità dello sponsor tecnico “Amplisud” di Pierfrancesco Chyurlia che si è messo nuovamente a disposizione per la resa ottimale degli incontri della durata di 30 minuti. «Ringraziamo Chyrlia per la grande sensibilità dimostrata – ha detto la direttrice sanitaria, Daniela De Pasquale – In occasione della rassegna concertistica, curata dal Maestro Pino Forresu dell’Ateneo della Chitarra, abbiamo riscontrato l’interesse dei nostri pazienti che ci chiedevano, già alla fine di un concerto, la data successiva. Questo ci dimostra che momenti di intrattenimento di questo tipo, già realizzati in passato ma non strutturati per lunghi periodi, portano ad un miglioramento dell’umore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche