x

19 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Maggio 2022 alle 10:55:00

Altri Sport News Sport

Milano-Taranto, adesso si riparte

foto di La Milano-Taranto - archivio
La Milano-Taranto - archivio

Attesa più che mai, visto lo stop imposto dalla pandemia nei due anni passati, torna la Milano-Taranto. Grazie all’intuizione e alla caparbietà di Franco Sabatini nel 1987 la Milano – Taranto rinasce in veste rievocativa e, ancora oggi, il Moto Club Veteran “San Martino”, di cui Franco fu il fondatore, la organizza con tenacia e passione.

La 35esima edizione della storica maratona per moto d’epoca riserverà come sempre ai partecipanti grandi emozioni e divertimento, nel corso di un affascinante viaggio tra alcuni dei luoghi più belli dal Nord al Sud della penisola. Milano, Villanova di Castenaso (Bologna), Perugia, Cassino (Frosinone), Potenza, Bari, Taranto: queste le tappe previste per un percorso di circa 1.600 chilometri complessivi tra strade panoramiche e suggestive, alla scoperta di bellezze naturali, borghi, tradizioni, cultura e gastronomia. Un’avventura che, anche quest’anno, non mancherà del supporto e della calorosa accoglienza di Associazioni e Istituzioni locali, alle varie fermate giornaliere per i Controlli Orari. Sono ben 204 i partecipanti alla Mita 2022, per un totale di 191 equipaggi! 111 sono gli italiani con ben 39 lombardi. 93 sono invece gli stranieri: 28 dalla Germania, 27 dalla Svizzera, 23 dal Regno Unito, 3 dall’Austria, Francia, Olanda e Stati Uniti; 2 dal Canada e 1 dal Lussemburgo.

Da segnalare inoltre che 72 sono le new entry ossia gli iscritti alla loro prima partecipazione alla manifestazione. Un dato che conferma come questa storica maratona per moto d’epoca continui ad esercitare un grande fascino e a suscitare interesse tra donne e uomini di tutte le età e di tutti i continenti, condividendo il fascino di questa “avventura” con nuove generazioni di appassionati. Il conduttore più giovane è del 2007 ed è Domenico Simonato, che parteciperà su Morini Corsarino 50cc del 1966, mentre il meno giovane è Arcangelo Betti del 1938 che parteciperà con una Gilera Sei Giorni 125cc del 1967; il passeggero più giovane è del 2012 mentre la meno giovane tra i passeggeri è una donna, classe 1932. 154 sono gli equipaggi nelle categorie Storica e Sport di cui 29 sono Le Gloriose, moto fino alla classe 175cc, le cui marche e modelli hanno partecipato alle mitiche Milano-Taranto dal 1950 al 1956. 37 sono invece gli equipaggi degli Assaggiatori. Le marche di moto presenti sono 35 delle quali 19 italiane (Aermacchi, Bianchi, Caproni-Vizzola, Ducati, Gilera, Innocenti, Laverda, Mival, Mondial, Morini, Moto Guzzi, Motobi, MV Agusta, Parilla, Perugina, Piaggio, Rondine, Rumi, Sertum) e 16 straniere (Bmw, Bsa, Gillet Herstall, Honda, Horex Regina, Indian, Kawasaki, Kreidler, Matchless, Norton, Rudge, Serveta, Triumph, Velocette, Vincent Comet, Yamaha).

La moto più antica è una Moto Guzzi Sport 13 del 1926 che, al tempo, costava ben 7.200 Lire. Il Motoclub italiano più numeroso è il Vespa Club di Milano con 6 partecipanti, quello straniero più numeroso è il Falcone-Club Deutschland con 10. Altra novità per l’Edizione 2022 è la nuova Sede di Partenza che quest’anno si sposterà al Parco Esposizioni Novegro e che, come da tradizione, vedrà partire il primo pilota alla mezzanotte in punto per la prima, emozionante, tappa notturna. Gli elementi per un’avventura memorabile ci sono insomma davvero tutti: un’avventura che potrà essere vissuta anche da casa, seguendo il sito www.milanotaranto.com e gli account Facebook (Milano Taranto) e Instagram (milano_taranto) della manifestazione, sempre aggiornati con racconti, immagini e video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche