x

19 Maggio 2022 - Ultimo aggiornamento il: 19 Maggio 2022 alle 06:24:05

Cronaca News

Aggredito da un cinghiale mentre giocava a pallone

foto di Un cinghiale
Un cinghiale

Sottoposto ad un intervento chirurgico ad una mano il 14enne morso da un cinghiale, “Cia Agricoltori Italiani Puglia, area Due Mari Taranto-Brindisi, ha espresso la propria solidarietà al ragazzo di Castellaneta Marina che nei pressi della propria abitazione, mentre giocava a pallone con i suoi amici, è stato aggredito da un cinghiale adulto. Il ragazzo, che ha subito lesioni alla mano sinistra, è stato operato nel Policlinico di Bari. “I cinghiali sono sempre più numerosi e stanno causando decine di incidenti- ha sottolineato Vito Rubino, direttore di Cia Due Mari-sono animali voraci e aggressivi che, muovendosi in branchi, hanno la capacità di danneggiare e distruggere interi campi coltivati. Adesso, oltre ai danni alle colture, registriamo aggressioni alle persone o addirittura, come in questo caso, ai nostri bambini. La situazione non può più essere sottovalutata, in quanto si tratta di una vera e propria emergenza.

Negli ultimi trent’anni le specie animali della fauna selvatica sono cresciute notevolmente dal punto di vista numerico, creando una situazione pericolosa e insostenibile. È importante agire subito per scongiurare che possa accadere l’irreparabile”. Ha dichiarato il presidente Cia Due Mari, Pietro De Padova: “Lo chiediamo a gran voce da tempo: occorre costituire una task-force regionale, affinché si giunga all’abbattimento selettivo e controllato dei capi. In alternativa possono essere utili la sterilizzazione degli stessi e l’eventuale realizzazione della filiera della carne di cinghiale. “Alla famiglia va la nostra totale vicinanza, al ragazzo auguriamo una pronta e completa guarigione”. Sul fenomeno il gruppo regionale di Forza italia ha chiesto all’assessore un tavolo con le associazioni. A tal proposito c’è una nota dei consiglieri regionali di Forza Italia, Paride Mazzotta, Giandiego Gatta, Vito De Palma e Paolo Dell’Erba.

“Un giovane a Castellaneta Marina è stato aggredito e ferito gravemente da un cinghiale, ma questo è solo l’ultimo episodio di una lunga e nefasta serie di incidenti, talvolta anche mortali, dovuti a questa specie e alla sua presenza quotidiana anche nelle zone urbane. È evidente che non si possa più aspettare, la misura è colma. Innanzitutto, stiamo depositando una richiesta di audizione in IV Commissione consiliare per avere lumi su eventuali interventi al vaglio della Giunta regionale, ma formalizzeremo nelle prossime ore la richiesta di un tavolo all’assessore Pentassuglia: ci vuole un momento di confronto con le associazioni di categoria del settore agricolo e venatorio. Le soluzioni possibili sono ormai note: abbattimento selettivo e controllato e sterilizzazioniscrivono i quattro consiglieri regionali- qualunque sia la strada, è necessario decidere di intraprenderne una. In quest’ottica, diamo la nostra totale disponibilità all’assessore, con spirito di collaborazione e responsabilità: quello dei cinghiali è un problema enorme in Puglia ed è inaccettabile continuare a registrare episodi di cronaca come quello di Castellaneta Marina e, spesso, con conseguenze peggiori come l’incidente che ha causato la morte, qualche settimana fa, di un imprenditore agricolo di Lesina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche