26 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 26 Gennaio 2021 alle 12:07:51

Attualità News

Boom di passeggeri a bordo della Clodia

Circa cinquecento tra studenti e turisti

La Clodia
La Clodia

Boom di passeggeri, sabato 25 maggio, sulla motonave “Clodia” dell’Amat. «L’impulso che abbiamo dato alle idrovie con l’aumento del numero di corse – commenta il presidente dell’Amat Giorgia Gira – sta ottenendo un riscontro soddisfacente e il numero crescente dei passeggeri ci fornisce una ragione in più per continuare su questa strada. D’altra parte le idrovie costituiscono uno dei tre settori di attività dell’azienda e, d’intesa con le disposizioni del sindaco Melucci, stiamo lavorando per svilupparli e potenziarli. D’altronde i riscontri ottenuti dai due eventi religiosi, processione a mare di San Cataldo e processione dell’Addolorata, sono stati incoraggianti e costituiscono la spinta ideale perché l’obiettivo finale sia raggiungibile in tempi ragionevoli. Entro un paio di settimane prenderà il via la stagione balneare e riprenderanno i collegamenti con l’isola di San Pietro, con le corse giornaliere di andata e ritorno.

L’Amat, anche nei tre mesi estivi, continuerà a offrire un pacchetto completo lasciando inalterata la possibilità di utilizzare le motonavi per le escursioni turistiche». Sabato scorso, in totale gli ospiti a bordo sono stati poco più di cinquecento e l’azienda ha dovuto istituire due corse suppletive per soddisfare le prenotazioni. La prima uscita in mare, con utilizzo esclusivo dell’imbarcazione, ha avuto come viaggiatori circa duecento persone, tra bimbi, genitori e accompagnatori, componenti il gruppo organizzato da una scuola materna tarantina. A seguire c’è stato un istituto comprensivo di Manduria che ha preso in fitto esclusivo la “Clodia”, per un’escursione didattico-turistica dei suoi ragazzi. Per l’ultima corsa del pomeriggio un’agenzia di viaggi ha staccato oltre cento biglietti. Il tour, come sempre, ha acquisito un valore aggiuntivo grazie ai racconti delle guide dell’associazione “Taranto centro storico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche