19 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 13:02:28

Altri Sport News Sport

Giochi del Mediterraneo, un logo per Taranto

Un avviso pubblico rivolto agli scolari

Giochi del Mediterraneo, un logo per Taranto
Giochi del Mediterraneo, un logo per Taranto

Parte la raccolta idee artistiche sull’individuazione di un logo di partenza che accompagni la candidatura ufficiale di Taranto ai XX Giochi del Mediterraneo, previsti nel 2025. “È con grande – fa sapere il sindaco Melucci – piacere che annuncio agli scolari delle primarie e secondarie di primo grado tarantine che l’Amministrazione comunale ha pubblicato un avviso pubblico, a loro rivolto, per raccogliere idee artistiche sull’individuazione di un logo di partenza che accompagni la candidatura ufficiale di Taranto ai XX Giochi del Mediterraneo, previsti nel 2025”. Le proposte grafiche dovranno giungere entro e non oltre il 17 giugno prossimo, con le modalità in pubblicazione all’albo pretorio online del Comune di Taranto. Alla scuola vincitrice verrà assegnato un contributo economico per l’acquisizione di arredi e materiale didattico.

“Sono sicuro – conclude il sindaco – che i nostri bambini sapranno trarre dalla millenaria storia di Taranto, dalle sue radici magnogreche, dalla sua posizione centrale e sempre rilevante nel Mediterraneo e persino dal suo essere la culla del celebre pentatleta del V sec. a.C., lo stimolo per creare un brand iconico, semplice, positivo, una immagine di pace e integrazione grazie ai valori dello sport, che possa spingere il capoluogo ionico verso anni di grandi sfide e grande attrattività”. A Taranto Buonasera il sindaco Melucci aveva parlato dei Giochi: “Per l’Amministrazione comunale è un modo per fissare obiettivi temporali impegnativi ma raggiungibili. Rappresenterà il coronamento del nostro piano strategico e del nostro riscatto. Taranto è tornata una grande città e può certamente misurarsi con queste sfide internazionali. Dobbiamo crederci tutti insieme. È persino un cambio di paradigma culturale, oltre che una promozione positiva del brand Taranto. Io sono ottimista, la città sta già cambiando pelle, arriveremo al 2025 pronti, oltre a traguardare una riqualificazione dei nostri impianti di quartiere e uno sviluppo di una più forte rete sociale e sportiva, che farà bene al nostro essere comunità, sono convinto che Taranto chiuderà con questi giochi i suoi conti con un passato buio”. Melucci ha affrontato anche il nodo dell’impiantistica: “Abbiamo numerosi impianti, ma abbandonati e fatiscenti. Ripartiremo da quelli ed ho chiesto al Comitato Promotore di contemplare almeno la riqualificazione degli impianti a Paolo VI, Tamburi e Talsano, il resto lo sta già facendo il Comune di Taranto, specie alla Salinella. Di sicuro realizzeremo ex novo una piscina olimpionica ed un centro all’avanguardia per gli sport del mare, inoltre ammoderneremo pesantemente Palamazzola, Stadio Iacovone e Campo Scuola, infine vorrei finalmente regalare a Taranto, tra gli altri, un diamante del baseball ed un terreno dedicato al rugby. L’obiettivo vero resta in prospettiva quello di abbattere le disuguaglianze ed il degrado sociale grazie allo sport, di rigenerare l’animo dei tarantini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche