13 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Aprile 2021 alle 15:33:31

News

M5S: «Restiamo prima forza a Taranto e al Sud»

Parlano D’Amato, Cassese, Ermellino e Vianello

Rosa D’Amato
Rosa D’Amato

«Non è un buon giorno per il Movimento 5 Stelle, è inutile girarci intorno. Ma nonostante il risultato nazionale, dobbiamo anche rivendicare che il M5S resta la prima forza politica al Sud. E non era scontato. Il merito va al lavoro fatto in Europa in questi 5 anni e nel corso di questi mesi al governo». Lo ha dichiarato Rosa D’Amato, eurodeputata M5S riconfermata nella circoscrizione Sud, commentando l’esito delle consultazioni.

«Nella provincia di Taranto – ha spiegato D’Amato – il Movimento 5 Stelle si conferma il primo partito. E questo era ancora meno scontato. Abbiamo ottenuto la fiducia di più di 54.000 cittadini, nonostante le ben note difficoltà che abbiamo avuto. Si tratta di un premio alla concretezza e alla serietà con cui abbiamo affrontato le problematiche e le istanze del territorio. Voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per la fiducia che i cittadini hanno voluto rinnovare nei miei confronti, fiducia proveniente da tutto il territorio della circoscrizione. Un risultato che non cade dal cielo! In questi abbiamo lavorato sodo, penso alla attività relativa ai fondi europei, agli sportelli informativi aperti sul territorio, alle battaglie portate avanti accanto alle pmi e ai lavoratori del settore pesca. In questa campagna elettorale c’è stato chi ha parlato di “tradimento”, di “delusione”, strumentalizzando vicende che da anni colpiscono il nostro territorio dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Questo risultato a Taranto è la nostra risposta. Da oggi continua e si rinnova con ancora più forza il mio impegno per la riconversione economica del territorio non solo tarantino, ma di tutto il Sud. Il Movimento 5 Stelle ha dimostrato con i fatti di essere l’unica forza italiana capace di dare cittadinanza a livello nazionale e in Europa alle battaglia per lo sviluppo sostenibile, per l’economia circolare, per la lotta ai cambiamenti climatici. Da oggi ritorniamo al lavoro per rafforzare le nostre idee, le idee del Movimento, in Europa».

Anche l’on. Gianpaolo Cassese, deputato M5S, traccia un bilancio del voto. «L’esito elettorale che ci consegnano le urne è deludente ma il Sud ci indica chiaramente la strada da seguire. Qui siamo la prima forza politica ed è da questa terra che dobbiamo ripartire per rilanciare il nostro progetto politico. Dal Sud, in cui si concentrano in modo più dirompente i problemi sociali che affliggono il nostro Paese. Il mio ringraziamento va a quanti hanno ribadito con il proprio voto la fiducia al Movimento 5 Stelle, soprattutto qui a Taranto, premiando il nostro impegno e i nostri sforzi, e ai miei concittadini di Grottaglie che con il 30% hanno confermato il M5S come prima forza politica della città. Un importante segnale da cui ripartire tutti insieme, per continuare nel difficile ma necessario percorso di cambiamento. Continuare per cambiare è stato lo slogan che abbiamo scelto come Movimento 5 Stelle per la campagna elettorale. Oggi più che mai queste parole d’ordine devono rappresentare la nostra bussola, con la consapevolezza che operare cambiamenti nella realtà e nella mentalità delle persone richiede tempo, tanta pazienza, tanto lavoro, come anche l’esito di queste elezioni conferma».

Sull’argomento si registra l’intervento degli onorevoli Alessandra Ermellino e Giovanni Vianello, deputati M5S. «Ogni risultato merita un’analisi obiettiva e un’attenta riflessione. Siamo delusi dai risultati registrati al Nord e Centro. Da questo non si scappa ma, a livello locale, non possiamo far altro che sottolineare un aspetto incontrovertibile: il Movimento 5 Stelle si è dimostrato la prima forza politica. Siamo primi al Sud, primi in Puglia, primi sia nella provincia che nel comune di Taranto. La macchina del fango che abbiamo subito in questi mesi si è rivelata un boomerang: i detrattori del Pd, Fi e Verdi hanno incassato vistose perdite in termini percentuali. Non amiamo i confronti tra diverse competizioni elettorali ma è un dato di fatto che, anche in Europa, i cittadini italiani abbiano confermato il trend in crescita dei due partiti di maggioranza, M5S e Lega sono gli unici a essere saliti. Non possiamo evitare di analizzare, poi, il leggero calo in termini di affluenza, ma è cosa nota che le elezioni europee purtroppo non riescano a coinvolgere come altre competizioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche