23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:34:41

News Spettacolo

Konstantin Katsarski: «Porto la mia musica fuori dal Paese»

In giro per il mondo fra vinili e top ten: si torna in Bulgaria

Konstantin Katsarski
Konstantin Katsarski

Questa settimana mi reco nuovamente in Bulgaria, Paese che, musicalmente parlando, ritengo in gran fermento. Questa volta incontro Konstantin Katsarski che è un sound designer, musicista, compositore e produttore, le cui tracce fanno parte delle classifiche e delle playlist di molte stazioni radio in tutto il mondo, tra cui BBC Radio, BBC Radio 2, BBC 6 Music, Ibiza Sonica, KCRW Radio, Amazing Radio e tante altre. Konstantin proviene da una famiglia di musicisti ed è un figlio d’arte. Il padre era un musicista professionista ed è cresciuto circondato da tutti i tipi di strumenti musicali.

Nell’era comunista molte cose erano proibite in Bulgaria, compresa la musica jazz e lamusica occidentale in generale: l’autorità dissapprovava. Il padre e la sua band hanno avuto la fortuna di viaggiare per il mondo: al ritorno da ogni viaggio portava su vinile gli ultimi dischi jazz, funk e soul. Loro li ascoltavano di nascosto sul giradischi di casa: è così che Konstantin ha imparato ad ascoltare la musica con il volume basso, abitudine che conserva pure oggi. Ha iniziato a suonare il piano all’età di sei anni, subito dopo la batteria di Dobri Paliev e a seguire ha preso lezioni di percussioni. Ha così formato la sua prima band scolastica nel 1986. Ha poi continuato a studiare con uno dei più importanti batteristi jazz della Bulgaria, Hristo Yotsov (Acoustic Version, Focus Jazz Quartet), il quale gli ha davvero aperto gli occhi sulla musica jazz. Nel 1992 si è unito ad alcuni amici e ha formato la combo jazz Green Orange Gloss. Nel 1999 è diventato un componente del duo sperimentale Bluba Lu che fino ad oggi ha pubblicato 10 album. La musica di Bluba Lu è stata distribuita in tutto il mondo su varie etichette, tra cui Good Looking Records, Pinnacle, Ordis ecc. Il 2013 ha visto la nascita del suo nuovo progetto, Koka Mass Jazz.

Fino ad oggi KMJ ha pubblicato due album e dieci singoli, mentre un numero di brani sono stati inclusi nelle compilation. Nel settembre 2014 l’etichetta americana Cold Busted ha rilasciato il singolo di debutto di Koka Mass Jazz, Smil che è arrivato al 2 ° posto su iTunes Funk e R & B Chart. Il brano è stato selezionato come uno dei migliori singoli per il 2014 e il 2015 da tre stazioni radio inglesi: CSRfm, Barricade Radio e Ideal Clubworld Radio. Alle pluri “decorazioni ottenute nei più importanti digital store internazionali è giusto ricordare che il leggendario critico musicale Stephen Thomas Erlewine, senior editor di All Music Guide, discepolo di Chuck Berry, ha scritto sul suo profilo Twitter: “Groovy Jam Shoes di Koka Mass Jazz è il mio disco preferito dell’anno!” A settembre 2015 il singolo Do You Know That è stato inserito nella Top 10 Chart della English Streetseekers Radio. La sua traccia, Jr. Funk, fa parte dell’edizione limitata del compilation Only on Vinyl 3 dell’etichetta americana Cold Busted ed è uscita il 2 giugno 2017. Il 14 settembre 2018, attirano l’attenzione di Angelos Stoumpos, boss della Timewarp Music che pubblica e distribuisce il nuovo album Koka Mass Jazz intitolato Elephunky Trip, facendone una edizione limitata anche in vinile. Nel progetto KMJ, Konstantin collabora con diversi musicisti internazionali e il suono è principalmente ispirato al suo amore per il jazz, il funk e la musica soul, proprio quella poco popolare nella sua patria.

«La Bulgaria è un paese piccolo – mi dice – e questo tipo di musica di solito ottiene una risposta solo nelle città più grandi. Non ci sono grandi etichette discografiche di cui parlare, quindi si finisce per cercare una distribuzione all’estero. Di conseguenza non ci sono molti club nel Paese per questo tipo di musica: per queste ragioni mi tocca spesso girare in ogni dove». A questo punto ci salutiamo affettuosamente e con stima ci diamo un arrivederci, magari in giro per l’Europa. La chart delle sue 10 canzoni preferite:

1. Prince – Musicologia
2. Tony Allen – Eparapo
3. José James – Kissing My Love
4. Jake Mason Trio – The Grain Store
5. Till Brönner & Dieter Ilg – A Thousand Kisses Deep
6. Connessione Venue – Feel the Groove
7. Lucky Peterson – Cantando questa canzone 4 U
8. Tony Allen – Crociera
9. Vulfpeck – 1612
10. Michelle Nicolle – Ciao ciao merlo

di Vito Lalinga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche