Cronaca News

Enel torna a rassicurare i lavoratori di Teleperformance

Un call center
Un call center

Riguardo alla vertenza relativa ai 400 lavoratori di Teleperformance e all’appello lanciato dal consigliere regionale Renato Perrini all’assessore regionale Leo, Enel Energia ribadisce che «in merito all’aggiudicazione della gara relativa al servizio telefonico dedicato ai clienti, l’occupazione dei lavoratori attualmente impiegati da Teleperformance è garantita attraverso l’applicazione della clausola di salvaguardia sociale, che prevede la riassunzione del personale dipendente utilizzato dal fornitore uscente, conservando condizioni economiche, mansioni e anzianità di servizio anche in caso di cambio appalto.

Pertanto, tutti i lavoratori impiegati dall’impresa uscente continueranno a lavorare anche con la nuova società aggiudicataria». L’azienda precisa inoltre che «gli inviti a partecipare sono stati rivolti alle imprese in possesso delle qualifiche necessarie, con sede in Italia, premiando la vicinanza dei nuovi siti a quello del fornitore uscente. Nello specifico, la sede del fornitore entrante sarà situata entro 15 km di distanza da quella attuale di Teleperformance». Enel Energia informa che «sono oggetto della gara i cosiddetti servizi telefonici “inbound”, relativi cioè alla gestione delle richieste indirizzate al contact center da parte dei clienti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche