News Spettacolo

Medimex: nel 2020 ancora a Taranto

L’International festival itinerante arriverà anche a Brindisi

La conferenza stampa di chiusura del Medimex
La conferenza stampa di chiusura del Medimex

«Medimex non può prescindere da Taranto e la città, il prossimo anno, sarà ancora il fulcro di questo importantissimo evento itinerante»: ad annunciarlo è il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, durante la confernza stampa di chiusura dell’International Festival & Music Conference che si è tenuta ieri, nella ex chiesetta dell’Università degli Studi di Taranto. Un annuncio sottolineato dall’applauso dei giornalisti presenti e che arriva quando ancora l’emozione è forte in chi ha vissuto i live di Patti Smith, di Liam Gallagher e di tutti gli altri artisti internazionali che si sono alternati sul main stage della Rotonda e sul palco della Villa Peripato.

Il prossimo anno Medimex arriverà anche a Brindisi. E questa è la novità: una “spring edition”, infatti, sarà programmata dal 19 al 26 aprile. Una opportunità di promozione attraverso la musica che entrambe le città devono saper cogliere per diventare punto di riferimento per grandi eventi. Oggi, intanto, Taranto «è sulla bocca di tutti – come ha sottolineato Loredana Capone, assessore Industria Turistica e Culturale Regione Puglia – per la sua bellezza e non per le contraddizioni che vive». «Una trasformazione cominciata sotto il segno della musica, della cultura, della formazione che deve continuare con caparbietà e determinazione – ha detto la Capone – per far sì che la città si riscatti». Per la realizzazione di Medimex la Regione Puglia, le istituzioni locali, i cittadini, l’Università, gli operatori, le associazioni di categoria, hanno lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo. Altro c’è ancora da fare, ma «la Regione – ha dichiarato l’assessore Capone – assicura sostegno a tutti gli imprenditori che vorranno investire per migliorare le proprie strutture ricettive affinchè bar, ristoranti alberghi, b&b, siano pronti ad accogliere il cambiamento e accompagnare questa prospettiva di nuovo impegno».

La cinque giorni di Medimex, tra l’altro, in termini di ricaduta turistica ha fatto registrare un incremento del 50% degli arrivi e del 20% per le presenze rispetto al week end precedente (dal 31 maggio al 2 giugno). I dati giornalieri Istat/Spot, parziali e provvisori, sono stati rilevati su un campione di 30 strutture ricettive della città (il 20% del totale) che hanno già trasmesso i dati sul movimento turistico. Secondo Booking.com è stato prenotato il 97% delle camere disponibili. Non solo: attraverso i social le persone raggiunte sono state 2milioni e 600mila: i video racconti delle tre giornate Medimex hanno raggiunto 500mila account unici, collezionando oltre 100mila visualizzazioni. Numeri che parlano da soli. Soddisfazione è stata espressa da parte di Marco Giannotta, vice presidente Teatro Pubblico Pugliese, Cesare Veronico, coordinatore Puglia Sounds/Medimex, Bruno Notarnicola, direttore Università degli Studi di Taranto, Fabiano Marti presenti alla conferenza. Ora lo sguardo è già rivolto al prossimo anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche