Cronaca News

Camion in fiamme, muore un pompiere

La tragedia in un maneggio durante un intervento

Camion in fiamme, muore vigile del fuoco
Camion in fiamme, muore vigile del fuoco @Foto Francesco Manfuso

E’ stato schiacciato dal portellone del camion adibito a trasporto dei cavalli mentre spegneva il rogo che aveva avvolto l’autocarro, all’interno di un circolo ippico. Un vigile del fuoco di cinquantaquattro anni di Fragagnano, Antonio Dell’Anna, in servizio presso il distaccamento di Grottaglie, è morto la notte scorsa durante un intervento nei pressi di una masseria nelle campagne tra San Giorgio Jonico e Pulsano.

Secondo una prima ricostruzione il vigile del fuoco mentre tentava di aprire uno dei portelloni posteriori sarebbe avvenuta una esplosione sotto gli occhi dei suoi colleghi. Non è escluso che vi fosse una bombola di gas all’interno del mezzo. E’ stato dato immediatamente l’allarme e sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 i quali hanno tentato di rianimarlo ma per Dell’Anna purtroppo non c’era nulla da fare. Ora toccherà ai suoi colleghi e ai carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche accertare se si sia trattato di un incendio doloso. I militari del Nucleo investigativo di Taranto e della Compagnia ascolteranno i titolari del circolo ippico. Sul posto sono intervenuti anche gli specialisti dello Spesal (servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro) della Asl. Stamattina riunione urgente al comando provinciale dei vigili del fuoco al quale hanno preso parte il direttore regionale dei Vigili del fuoco e il comandante provinciale Pierpaolo Patrizietti. Il Corpo dei vigili del fuoco è in lutto.

“Il Capo del Corpo Dattilo e tutti i colleghi si stringono alla famiglia in questo momento di dolore» si legge in un tweet. Il più sentito cordoglio anche dalla Protezione civile, con il capo Angelo Borrelli che “rinnova la stima e l’apprezzamento per l’operato dei vigili del fuoco e di tutte le forze, le strutture operative, le organizzazioni e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei tanti ambiti di Protezione civile”. «Una preghiera per Antonio, il vigile del fuoco morto in provincia di Taranto e un abbraccio ai suoi colleghi e alla sua famiglia. Ha perso la vita mentre era in servizio, a conferma che quello dei Vigili del Fuoco non è un semplice lavoro ma una vera e propria missione. Prosegue con ancora più forza il mio impegno per un piano di assunzioni straordinario, con l’obiettivo di equiparare il trattamento dei pompieri a quello delle altre forze di sicurezza». Dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo ha espresso il più sentito cordoglio anche a nome dell’intera Assemblea . “Una vita stroncata per circostanze avverse in uno dei tanti interventi compiuti da un operatore esperto” ha detto Loizzo. Il leader dell’Ugl, Paolo Capone ha sottolineato: “I pompieri sono nostri eroi nazionali che mettono a repentaglio la propria vita per garantire la sicurezza dell’intera comunità 24 ore su 24. Il loro non è un lavoro ma una vera e propria missione che svolgono quotidianamente con coraggio. Oggi l’Italia è in lutto nazionale”. Cordoglio viene espresso anche dall’on. Ylenja Lucaselli. “Alla sua famiglia e ai suoi colleghi. dice il deputato di Fratelli d’Italia- va la totale vicinanza in questo momento di sofferenza. Figure come quale di Antonio pronte a sacrificare la propria vita per gli altri rappresentano il significato più alto di dedizione al bene pubblico e senso del dovere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche