Cronaca News

Eni, la svolta: dialogo con la città. Foto e video

Molestie olfattive, decarbonizzazione, progetti per Taranto: ecco il piano degli investimenti

Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città

La svolta è innanzitutto culturale. E arriva dall’intuizione del direttore della raffineria di Taranto, Michele Viglianisi: «Taranto non è una città a vocazione industriale, ma una città industrializzata». È la distinzione fondamentale per capire le distorsioni di uno sviluppo industriale che negli anni ha fatto emergere disagi dirompenti. Averlo compreso è un atto di grande intelligenza che aiuterà a migliorare il rapporto tra industria e territorio. Un primo approccio è “Energie aperte”: la raffineria ha aperto le sue porte alla città con un ciclo di visite guidate molto istruttive che aiutano a comprendere qual è il ruolo di questa presenza a Taranto e per l’Italia.

Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città

«L’industria – argomenta il direttore Viglianisi – è un supporto per il territorio, ne fa parte. Per questo è importante costruire un legame con Taranto, consolidarne il rapporto e vogliamo farlo sulla base dei nostri valori: sicurezza, tutela ambientale, rispetto per il territorio». Il rispetto, appunto. C’è un problema che va superato quanto prima: quello degli odori che spesso arrivano in città dalla raffineria. «Abbiamo istituito – spiega il direttore – una task force per affrontare il problema delle molestie olfattive e lo stiamo facendo ben oltre quelle che sono le prescrizioni di legge. Siamo stati al porto di Rotterdam per imparare da loro, per capire come loro hanno affrontato questo stesso problema, visto che lì ci sono cinque raffinerie. Ci stiamo confrontando con Arpa e con i Comuni di Taranto e Statte e finora devo dire che le risposte sono state incoraggianti. Il nostro obiettivo è quello di non produrre più molestie olfattive».

Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città

Un primo importante passo per sviluppare un percorso più sereno con la città: «Per costruire un rapporto migliore con il territorio è necessario proiettarsi nel futuro. Stiamo vivendo una nuova rivoluzione industriale, una nuova transizione energetica. Prima c’era il carbone, poi è arrivato il petrolio, oggi siamo impegnati sulle energie rinnovabili. Come Eni stiamo sviluppando una strategia di decarbonizzazione e in quattro anni investiremo 1,4 miliardi sulle rinnovabili. Entro il 2030 vogliamo abbattere completamente le emissioni di anidride carbonica nelle attività di estrazione petrolifera ed entro il 2025 arriveremo a produrre 5 gigawatt di energie rinnovabili».

Una prospettiva di produzione pulita che passa anche dal progetto Tempa Rossa: «Da questo progetto deriveranno interventi compensativi per 23 milioni di euro. Di questi, 6 milioni saranno destinati a progetti specifici per la città». La volontà di ricucire un legame con il territorio su basi nuove c’è tutta: «Gran parte delle risorse umane che lavorano qui sono tarantine. Ci sono fasi in cui arriviamo ad impiegare, tra diretti e indotto, circa duemila persone. Alla città chiediamo di riconoscere il nostro impegno, nella convinzione che diritti inalienabili come diritto alla salute, diritto alla sicurezza e diritto al lavoro non abbiano ragione di essere in conflitto fra loro». Che sia davvero l’inizio di una nuova stagione.

Enzo Ferrari
Direttore responsabile

Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città
Lo stabilimento Eni apre le porte alla città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche