20 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Aprile 2021 alle 09:30:53

Attualità News

S. Vito, la festa patronale apre la stagione turistica

Stasera la processione a mare da viale del Tramonto

La processione a mare di San Vito (foto di Ylenia Gallo)
La processione a mare di San Vito (foto di Ylenia Gallo)

Danno il via alla stagione turistica i festeggiamenti in onore di San Vito, nell’omonima località balneare alle porte del capoluogo. Momento spettacolare sarà la processione a mare di questa sera, sabato 15, che avrà luogo nello specchio d’acqua antistante viale del Tramonto. Per i circa settemila abitanti del quartiere la festa costituisce occasione di familiarizzazione con i villeggianti, che numerosi stanno giungendo in questi giorni. Diversi gli appuntamenti previsti nel programma approntato dal comitato organizzatore e dal parroco don Nicola Frascella. Giovedì scorso si è svolta l’interessante tavola rotonda su “#Indifferenti o partigiani?”, in cui si è discusso sul rapporto tra gli adulti e i nativi digitali e su come governare queste nuove realtà, con gli interventi del prof. Riccardo Pagano, del dott. Donato Salfi, del dott. Egidio Cipriano e della dirigente scolastica prof.ssa Gabriella Falcone.

Ieri sera, inoltre, la compagnia teatrale Regina Pacis ha rappresentato la commedia dialettale in due atti “A cci figgjihe e a cii figghijastre” di Rosa Vitti. Stasera, solennità di San Vito, alle ore 18 l’arcivescovo emerito mons. Benigno Luigi Papa presiederà la celebrazione eucaristica; alle ore 19, muoverà la processione per le vie del quartiere accompagnata dalla banda musicale di Crispiano. Il simulacro, portato a spalla da alcuni giovani, giungerà sulla spiaggia di viale del Tramonto per una breve traversata a mare a cura dell’associazione Rematori della Magna Grecia. Allo sbarco si riformerà la processione per il rientro attraverso viale Jonio. La festa proseguirà alle ore 21, sul piazzale affianco alla chiesa, con il concerto del gruppo musicale “Vega 80”. Domenica 16, sante messe si terranno alle ore 8.30- 10.30-19; alle ore 20.30 serata finale con il complesso musicale “Vasconnessi”, la tribute band di Vasco Rossi. on mancheranno le luminarie sul viale che conduce alla chiesa, dove agirà il tradizionale mercatino. Nelle tre serate ci sarà una pesca di beneficenza mentre al bar parrocchiale funzionerà un punto ristoro; il ricavato dalla vendita sarà devoluto all’autofinanziamento per attività comunitarie.

Il quartiere di San Vito sorse nei primi anni cinquanta come zona prettamente rurale e con la presenza di diverse strutture militari. Negli anni sessanta furono realizzate le prime residenze estive, con il contemporaneo insediamento di numerosi lavoratori trasfertisti dello stabilimento siderurgico e di famiglie di militari. Queste ultime presenze attualmente sono nettamente diminuite. Stasera la processione a mare da viale del Tramonto Più recentemente sono sorte numerose palazzine per famiglie di estrazione sociale medio-alta, che alla città hanno preferito questo quartiere, forse dotato di meno servizi, ma più vivibile. La parrocchia intitolata al santo (che l’anno prossimo festeggerà i sessant’anni di vita) nel tempo ha visto consolidarsi e nascere diverse attività grazie anche alla corresponsabilità dei fedeli. Don Nicola Frascella, proveniente dalla San Marco Evangelista in Torricella, fu nominato parroco nel 1992 dall’allora arcivescovo monsignor Benigno Luigi Papa, sostituendo l’amministratore parrocchiale don Cosimo Spagnulo; precedentemente aveva guidato la comunità per ben 32 anni don Cataldo Vergine. La presenza cristiana sul territorio di San Vito si fa risalire intorno all’anno mille, con l’esistenza dell’antica chiesa di San Vito del Pizzo, che successivamente, nel 1117, fu donata dall’arcivescovo Raynaldo ad alcuni monaci basiliani.

di Angelo Diofano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche