Cronaca News

Tamburi, centrale dello spaccio protetta dalle vedette

Operazione dei “Falchi”: preso Vincenzo Balzo

La droga ed il danaro sequestrati
La droga ed il danaro sequestrati

Scoperta centrale dello spaccio con vedette, nelle case parcheggio del rione Tamburi. La Polizia di Stato ha arrestato Vincenzo Balzo, 39 anni, persona molto nota alle forze dell’ordine.

Spacciava eroina e cocaina. Da qualche settimana i “Falchi” della Questura ave­vano avviato mirate indagini nei confronti diell’uomo sospettato di aver ripreso la sua attività di spaccio, scegliendo come base il suo appartamento in via Machiavelli.

Le operazioni di monitoraggio, rese difficili dalla presenza di numerose vedette, hanno consentito ai poliziotti di accertare un conti­nuo andirivieni di giovani tossicodipendenti che, entrati nello stabile, ne uscivano in tutta fretta dopo pochi minuti.

Decisi a porre fine al traffico illecito, i Fal­chi riuscendo a eludere la sorveglianza delle giovani vedette, sono entrati prima nel pa­lazzo e poi nell’appartamento di Vincenzo Balzo situato al secondo piano dello stabile.

La porta era aperta in attesa di qualche eventuale acquirente.

Vincenzo Balzo è stato colto sul fatto dagli agenti in borghese della sezione “Falchi” e fermato mentre maneggiava alcune dosi di eroina all’interno di un mobile dell’in­gresso.

Nella successiva perquisizione i poliziotti hanno recuperato due involucri di cellopha­ne con all’interno ben novantadue dosi di eroina, per un peso di settantadue grammi, altri venti grammi di cocaina suddivisi in piccole dosi e pronte per lo smercio, 1.070 euro in banconote di piccolo taglio e un bilancino di precisione.

Al termine del blitz il trentanovenne ta­rantino è stato dichiarato in arresto e, su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato posto ai domiciliari.

Le sostanze stupefacenti e il denaro, che è considerato provento dell’attività illecita, sono stati posti sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche