Calcio News Sport

Un calcio alla fibrosi cistica, grande successo

Sport e spettacolo con Msp Soccer e associazione Smile

Un calcio alla fibrosi
Un calcio alla fibrosi

Si è svolta sabato 15 giugno la prima manifestazione sportiva del nuovo corso MSP Soccer Puglia, organizzata unitariamente all’associazione Smile presso il Centro Sportivo Palafiom di Taranto. Oltre 100 bambini si sono sfidati sui campi di gioco in uno straordinario torneo di Calcio per il quale l’unico trofeo previsto era la scoperta del sano senso della solidarietà. Infatti l’intero ricavato delle iscrizioni è stato destinato alla ricerca sulla Fibrosi Cistica, delicatissima patologia che purtroppo registra una aspettativa di vita di 40 anni per chi sfortunatamente ne soffre.

Hanno partecipato all’evento le seguenti società: Camerino, Cryos, Dribbling, Nuova Taras, Sporting Francavilla e la debuttante Real Taras, pronta ad affrontare la sua prima stagione sportiva. Nonostante la straordinaria partecipazione ed il gran caldo, il tutto si è svolto nella massima educazione, in campo e sugli spalti, cosa rara nel panorama calcistico tarantino e colonna portante dei tornei MSP che fissano come regola imprescindibile per la partecipazione alle proprie manifestazioni il corretto comportamento di tutte le parti presenti ed il pieno rispetto di compagni e Sport e spettacolo con Msp Soccer e associazione Smile dell’avversario. Il tutto condito con gli spettacoli straordinari di artisti di strada programmati dall’Associazione Smile che hanno reso indimenticabile questa strepitosa maratona benefica. della vittoria in finale per 15-6 su Claudia Foggetti del Club Scherma Bari. Complimenti a tutti i partecipanti alla manifestazione a conclusione di una stagione agonistica intensa e ricca di soddisfazioni per gli atleti del Club Scherma Taranto magistralmente allenati dal Maestro di sala Camilo Bory Barrientos. Gli organizzatori «ringraziano per l’importantissimo contributo i supermercati “Pascar”, “Ma i Tarantini” e “Taras Onlus” che non hanno fatto mancare la loro vicinanza a questa nobile causa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche