Attualità News

Studio 100, tanti auguri direttore!

Walter Baldacconi festeggia 40 anni di attività giornalistica

Walter Baldacconi, dirige Studio 100 dal 1990
Walter Baldacconi, dirige Studio 100 dal 1990

Non c’è direttore più longevo nel panorama giornalistico locale. E sarà difficile anche nel resto d’Italia trovarne uno che da tanti anni dirige la tv più rappresentativa del territorio. Walter Baldacconi è una istituzione anche per questo. Da quasi 30 anni è saldamente al timone di Studio 100 e proprio in questi giorni festeggia i 40 anni di attività giornalistica. Una vita. Spesa soprattutto tra radio e televisione.

Gli inizi a Radio Taranto, non solo come giornalista ma anche come apprezzato dee jay. Erano gli anni pionieristici dell’emittenza radiofonica locale. Le prime radio libere che dovevano fare i conti con i pretori d’assalto, rigidi osservanti del monopolio della Rai. E quelle radio si aprivano al pubblico anche con trasmissioni che oggi possono apparire vestite di ingenuità ma che all’epoca rappresentavano un coraggioso passo in avanti nel rapporto con gli ascoltatori. Walter Baldacconi è stato maestro anche in questo con una sua trasmissione musicale, “Il dedicangolo”, nel quale la musica era accompagnata dalle dediche di un pubblico che così si sentiva protagonista della trasmissione e non passivo ascoltatore. Ma quello radiofonico è stato solo il trampolino di lancio per Walter, che ha fatto del giornalismo televisivo la sua anima professionale, senza trascurare l’esperienza con la carta stampata come direttore del periodico “Sintesi”. La tv resta comunque indiscutibilmente il suo abito da sartoria. Gli calza alla perfezione. È il vestito nel quale Walter si muove perfettamente a suo agio.

Dopo le prime significative esperienze a Canale Uno, la tv che ripeteva il segnale di Tele Montecarlo, è arrivata l’esperienza di Studio 100 Tv. E Walter ha decisamente cambiato il modo di fare televisione a Taranto. Walter Baldacconi ha saputo professionalizzare la tv locale, grazie ovviamente anche all’intesa sviluppata con l’editore Gaspare Cardamone. Le dirette della Settimana Santa, le maratone elettorali, i programmi d’attualità e politica, le cronache sportive domenicali dallo stadio Iacovone, il quotidiano appuntamento con il telegiornale: Walter è sempre lì, a dirigere le sue trasmissioni da abile condottiero dell’etere. Un tuttocampista della tv che non teme concorrenza. Buca lo schermo come pochi, riesce a dare ritmo con assoluta naturalezza e padronanza del mezzo, sia nelle trasmissioni in studio che nei collegamenti esterni.

Lo possiamo dire senza tema di smentita: Walter Baldacconi sarebbe una figura eccellente in qualsiasi contesto televisivo nazionale. Ma ha scelto di restare a Taranto e di questo gli va riconosciuto merito. E chissà se la sua invidiabile memoria storica, fatta di tante relazioni e incontri con personalità della politica, dello sport, dello spettacolo, della cultura, della società civile, del mondo imprenditoriale, di quello ecclesiastico e di quello militare, di incontri con la gente comune, non contribuisca, un domani, a fare di Walter uno “Scrittore” del territorio. Sarebbe un testimone formidabile della storia di questa città degli ultimi decenni. In questi giorni, come detto, Walter Baldacconi festeggia i quarant’anni di iscrizione all’Ordine dei Giornalisti. Un traguardo speciale che merita un augurio speciale da noi tutti di TarantoBuonasera.

Auguri Walter! Ad maiora semper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche