Attualità News

Borse di studio Marco Motolese, ecco i vincitori

Borse di studio Marco Motolese
Borse di studio Marco Motolese

Si è tenuta ieri sera, mercoledì 19 giugno, la cerimonia di consegna della ottava edizione della borse di studio “Marco Motolese”. All’iniziativa, che si è tenuta presso l’istituto Vico-De Carolis del quartiere Tamburi, hanno partecipato Carmen Galluzzo Motolese, la dirigente Alessandra Larizza, l’insegnante referente Anna Portacci, insegnanti, alunni e genitori.

Borse di studio Marco Motolese
Borse di studio Marco Motolese

La borsa di studio Marco Motolese è stata consegnata in oc­casione del concerto di fine anno dell’Orchestra “Mousike” progetto che la scuola porta avanti da più anni. Continua, così anche il percorso “La musica come mezzo di forma­zione dei nostri ragazzi” condotto dal Club per l’Unesco di Taranto che ha porto la sua collaborazione alla scuola esprimendo le linee guida dell’Agenda 2030 nell’obiettivo 4 Istruzione di qualità.

La borsa di studio è stata divisa e data a due alunni. Per il progetto Mou­sikè ha ricevuto il premio l’alunna Diletta Moro della primaria 4a A per «aver dimostrato impegno, attenzio­ne e predisposi­zione alla musica senza trascurare lo studio quotidiano». L’altra metà del­la borsa di studio è stata assegnata all’alunno Antonio Festinante della 1a D della scuola media De Carolis, inserito nel proget­to Scuola Cantiere di legalità. «Tra gli allievi dotati di buona educazio­ne e convivenza civile durante il vivere quotidiano a scuola si è partico­larmente distinto per essere sempre educato verso gli insegnanti e affet­tuoso e benevolo verso i compagni. Una costruzione di identità di uno studente futuro cit­tadino ligio alle leggi». La commis­sione giudicatrice presieduta dalla di­rigente Alessandra Larizza, da alcuni insegnanti e dalla presidente Carmen Galluzzo ha de­liberato di sdop­piare la borsa di studio e premiare due alunni, uno in­serito nel progetto Mousikè e l’altra metà nel progetto La scuola cantiere di Legalità.

Borse di studio Marco Motolese
Borse di studio Marco Motolese

Nella convinzione che «la musica può ge­nerare forti emo­zioni, affinare le capacità, indivi­duare stati d’ani­mo e sviluppare la consapevolezza dei proprio processo di crescita attraverso le sfumature dei sentimenti evocati dalla stessa. Studiare musica, favorisce una maggiore sensibilità e capacità di esprimere i propri sentimenti. Partecipare poi alle prove collettive della piccola orchestra della De Carolis e abituarsi ai concerti per ragazzi stimola il senso di responsabilità e rende sicuri. Il tema, invece, dell’educazione alla legalità rappresenta da sempre un fondamento nella costruzione dell’identità di ogni studente nella loro veste di cittadini; per questa motivazione la scuola De Carolis con la colla­borazione delle su citate associazioni ha affrontato questa tematica nella certezza di formare ragazzi educati e ligi al rispetto delle regole».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche