Attualità News

In viaggio con gli amici a 4 zampe

Piccoli accorgimenti nel rispetto nostro e degli altri

Cani
Cani

È già tempo di vacanze e in tanti, per fortuna, organizzano i propri viaggi estivi mettendo in valigia, per così dire, anche e soprattutto il proprio amico a 4 zampe. A quanti, invece, decidono di abbandonarli sul ciglio della strada per godersi qualche giorno fuori città in totale libertà, diciamo che è non è impresa impossibile portare il nostro cane al mare o altrove. Basta seguire qualche piccola regola e prendere quelle giuste accortezze che renderanno unica la nostra vacanza, nel rispetto nostro e degli altri. Secondo il sito Yousos.com, ciò che non dobbiamo davvero dimenticare quando viaggiamo in compagnia dell’amico Fido sono il libretto sanitario, il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina, il passaporto (nel caso di viaggi all’estero), pappa e ciotole per pappa, giochini, cuscino o plaid per la nanna (dipende dalle abitudini).

Mai dimenticare di consultare il veterinario prima della partenza e di portare un kit di pronto intervento che contenga quei medicinali indispensabili come il cortisone e l’antibiotico. Non scordate la garza sterile, l’acqua ossigenata, i cerotti , le siringhe, le salviette umide alla camomilla (per pulizia occhi-orecchie…), il repellente naturale per insetti, la spazzola, almeno 2 collari e 2 guinzagli, la museruola per tutte le razze che rientrano nel decreto del Ministero della Salute, bustine e paletta per raccogliere i bisognini. A questo punto, penserete voi, siamo pronti per partire. È vero, ma solo in parte. Sempre sul sito Yousos.com gli esperti ci ricordano anche cosa fare prima di partire. Ecco alcuni consigli: accertarsi che le vaccinaz ioni del nostro quattrozampe siano in regola almeno una settimana prima fare un bagno; applicare (dopo un paio di giorni dal bagno) l’antiparassitario; verificare che sul luogo di destinazione non siano richieste vaccinazioni particolari; controllare i regolamenti sul trasporto degli animali delle varie compagnie aeree, marittime, ferroviarie. Una telefonata può evitare spiacevoli inconvenienti. Accertativi, cioè, che l’hotel, il villaggio, il B&B o l’appartamento che andrete ad affittare accolga con piacere il vostro cane. Stessa ricerca per le spiagge, i musei, i Palazzi storici, i parchi e i castelli che avete, eventualmente, inserito tra posti da visitare. E mare o montagnia che sia la meta che avete scelto di raggiungere, ricordatevi che è fondamentale che Fido mantenga inalterate le sue abitudini. Dalla passeggiata mattutina a quella serale. “Pisolino” pomeridiano compreso. Se decidete di rimanere in Puglia, sappiate poi che è tra le Regioni una fra le più tolleranti in fatto di accoglienza degli animali. Trovate tanta tolleranza soprattutto nel Gargano e in alcune zone del Salento. Recatevi sempre nelle zone concesse: eviterete di pagare salate multe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche