Cronaca News

Una poliziotta tarantina salva un papà a Bologna

Decisivo l’intervento sulla autostrada A13

La poliziotta tarantina che ha salvato un aspirante suicida
La poliziotta tarantina che ha salvato un aspirante suicida

BOLOGNA – “Sono io che comando” ha urlato il marocchino trentatreenne che ha minacciato di suicidarsi da un ponte dell’A13 e tratto in salvo dalla Polizia Stradale. E’ intervenuta una poliziotta tarantina, Luana Varlaro, in servizio nella Polstrada. L’agente ha operato nel cestello di una gru dei Vigili del Fuoco a settanta metri di altezza.

La poliziotta tarantina che ha salvato un aspirante suicida
La poliziotta tarantina che ha salvato un aspirante suicida

Il cittadino originario del Marocco ubriaco e sotto gli effetti della cocaina ha gridato più volte “Lo Stato tratta male gli immigrati, sono costretto a spacciare per sopravvivere”. L’uomo ha urlato di avere grossi problemi in famiglia. L’A13 è rimasta chiusa per un’ora, il nordafricano è stato portato all’ospedale per accertamenti. Gli agenti della Polizia Stradale hanno poi scoperto che il cittadino originario del Marocco risultava irregolare sul territorio e con precedenti. Nei pressi del ponte sulla A13 sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche