24 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Ottobre 2021 alle 22:59:00

Altri Sport News Sport

Giochi del Mediterraneo, si insedia il comitato

Il 24 agosto la decisione sull’aggiudicazione dell’evento

Giochi del Mediterraneo
Giochi del Mediterraneo

Si è insediato venerdì il Comitato Promotore per la can­didatura di Taranto ai XX Giochi del Mediterraneo. Da statuto esso è attualmente composto dal Comune di Taranto, dalla Regione Puglia e dal Coni regionale, con il supporto tecnico di Asset Puglia.

Il sindaco Rinaldo Melucci, il Go­vernatore Michele Emiliano ed il Presidente dello sport pugliese An­gelo Giliberto hanno avuto modo di valutare lo stato del dossier che verrà presentato al Comitato In­ternazionale (CIJM) entro la metà del mese di luglio, hanno avanzato proposte su profili di alto valore per la guida operativa del Comitato stesso, hanno verificato lo stato del concorso di idee grafiche per il logo ufficiale della candidatura, hanno potuto analizzare le implicazioni ed interazioni derivanti sia dall’al­lestimento del villaggio che ospite­rebbe le delegazioni internazionali che dalla selezione degli impianti sul territorio ionico e pugliese.

Fitti i contatti con il Governo e con il CONI per condividere tutti gli aspetti amministrativi e sportivi necessari che porteranno alla pre­sentazione formale della candida­tura con le garanzie e le coperture economiche necessarie.

Il Comitato Promotore tornerà pre­sto a riunirsi formalmente per l’ap­provazione definitiva del dossier di candidatura ed una condivisione di diversi temi connessi ai Giochi del 2025 con gli altri enti e stakeholder locali.

La candidatura tarantina è stata ufficializzata lo scorso maggio. La decisione è stata annunciata in una conferenza congiunta al Coni seguita alla Giunta nazionale, alla presenza del sottosegretario con delega allo SportGiancarlo Gior­getti, della ministra per il SudBar­bara Lezzi, del presidente del Coni, Giovanni Malagò, e del sindaco di TarantoRinaldo Melucci, mentre telefonicamente è intervenuto an­che il Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano.

In prima fila anche il consigliere nazionale Coni, Elio Sannicandro, uno degli artefici di questa avven­tura sportiva.

“Sono certa che questa candida­tura rappresenterà un capitale che lasceremo sul territorio del Sa­lento e che, attraverso l’impegno degli amministratori locali, verrà valorizzato”, le parole di Lezzi. Il numero uno del Coni si è detto “estremamente ottimista e confi­dente su Taranto”, sottolineando che sulla scorta dell’esperienza di Milano-Cortina per le Olimpiadi invernali del 2026 “oggi si deve allargare la candidatura sul ter­ritorio, perché poi c’è la Legacy. Per questo la candidatura ufficiale è di Taranto ma alcune discipline verranno disputate altrove, come a Lecce il calcio e a Brindisi la pal­lacanestro”. Il 24 agosto sarà presa la decisione a Patrasso e Taranto dovrà superare la concorrenza della greca Kalamata.

C’è ottimismo in merito alle chance della candidatura tarantina di ospi­tare la manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche