23 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Aprile 2021 alle 15:58:51

Cronaca News

Due fratelli pizzicati con le pistole in auto

Durante un controllo della Polizia uno dei due le ha lanciate dal finestrino

Le armi sequestrate
Le armi sequestrate

Due fratelli denunciati dalla Polizia di Stato per armi. Durante un posto di blocco sulla statale 172 i poliziotti del Commissariato di Martina Franca hanno fermato una Fiat 600 con due fratelli a bordo. E’ emerso che uno dei due aveva a suo carico numerosi precedenti di Polizia e che la Fiat 600 a bordo della quale viaggiavano era già stata sequestrata nello scorso mese di marzo. Per approfondire il controllo, gli agenti hanno accompagnato i due negli uffici del Commissariato di Martina Franca.

Tuttavia, lungo il tragitto, i polizotti hanno notato che il passeggero seduto sui sedili posteriori dell’auto, stava armeggiando nervosamente nel portabagagli e, pensando di non essere visto, ha preso una busta di colore verde e l’ha lanciata sul margine della carreggiata. Così, dopo averli accompagnati in Commissariato, gli agenti della Volante hanno recuperato la busta, all’interno della quale vi erano due pistole: una, Marca Bruni, con matricola limata e completa di caricatore con cinque proiettili calibro 7,65, l’altra priva di marca con matricola abrasa con nel caricatore con all’interno due proiettili calibro 7.65. Inoltre è stata recuperata anche la canna di una doppietta calibro 12. I due fratelli sono stati denunciati in stato di libertà per porto e detenzione illegale di armi e munizioni. L’auto sulla quale viaggiavano è stata posta sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche