12 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 12 Aprile 2021 alle 16:52:04

Altri Sport News Sport

È Thomas Fabbiano il re d’Inghilterra

Il sangiorgese stupisce ancora. Venerdì di nuovo in campo

Thomas Fabbiano
Thomas Fabbiano

Eccellente Fabbiano. Ancora una vittoria in cinque set per il sangiorgese Thomas Fabbiano, che per il secondo anno consecutivo approda al terzo turno di Wimbledon, terzo Slam della stagione, in corso sui campi in erba dell’All England Lawn Tennis Club. Nulla da fare, invece, per Andreas Seppi, che non ha concretizzato un vantaggio di due set a uno ed un break nel quarto. Al secondo turno di Melbourne, lo scorso gennaio, gli era toccato affrontare lo statunitense Opelka, una delle “torri” del tour con i suoi 211 centimetri di altezza. E lo aveva battuto in cinque set. Adesso a Londra dall’altra parte della rete c’era un nuovo “Golia” per “Davide”.

E Thomas Fabbiano, numero 89 Atp (un metro e 73) si è ripetuto superando ancora in cinque set – 63 67(6) 63 67(4) 64 lo score, in tre ore e 7 minuti – il croato Ivo Karlovic, numero 80 del ranking mondiale, anche lui alto due metri e 11 centimetri, mai affrontato in carriera, bissando il terzo turno dello scorso anno. Al 40enne di Zagabria, alla 15esima partecipazione allo Slam londinese dove vanta i quarti raggiunti esattamente dieci anni fa, non sono bastati 38 ace (contro 8 doppi falli, due dei quali nello sciagurato ultimo game). Il 30enne di San Giorgio Ionico, semifinalista la scorsa settimana ad Eastbourne, ha dimostrato di potersi esprimere davvero bene sui prati e dopo i 5 set con Tsitsipas all’esordio ha dato un’altra dimostrazione di carattere e grinta, chiudendo con 54 vincenti (contro 13 gratuiti).

Intendiamoci, se Thomas avesse chiuso in tre set non avrebbe rubato nulla. E del resto fino alla metà abbondante del quinto parziale set non ha concesso nemmeno una palla-break (alla fine sarà stata l’unica). Nella prima frazione il pugliese è stato bravissimo ha sfruttare la prima chance di break nell’ottavo gioco costringendo Karlovic all’errore di rovescio: poi ha chiuso il parziale nel game successivo (6-3) al primo set-point grazie ad un errore di diritto del croato. Karlovic ancora in difficoltà nel settimo gioco della seconda frazione quando ha cancellato due palle-break con altrettante seconde incisive prima di chiudere il gioco in proprio favore con due ace consecutivi. A decidere il set è stato il tie-break con Thomas che sul 6-5 ha risposto per chiudere ma ancora una volta Karlovic si è salvato con la seconda e due punti più tardi grazie ad un errore di diritto di Fabbiano ha pareggiato il conto dei set (7-6). Grande reazione del pugliese che ha iniziato il terzo parziale come se nulla fosse accaduto volando subito 3-0 grazie ad un break al secondo gioco (rovescio vincente dell’azzurro) e difendendo con autorità il vantaggio fino al 6-3, quando un altro errore di diritto ha condannato il croato.

Quarta frazione estremamente equilibrata decisa anche questa dal tie-break, vinto, manco a dirlo da Karlovic che, sotto 3-0, si è aggiudicato sette degli ultimi otto punti chiudendolo per 7 a 4 con due errori di diritto consecutivi del pugliese. Quinto set fotocopia di quello precedente con Thomas bravissimo a cancellare con un passante di rovescio incrociato, atterrato negli immediati dintorni della riga laterale, la prima (!) palla-break concessa nel match prima di salire 5-4. Nel decimo game il croato con una volée di rovescio in rete e due doppi falli consecutivi ha concesso due match-point all’azzurro che poi ha annullato con altrettanti ace. Sul terzo però ha sotterrato in rete la volée di diritto consegnando a Thomas la seconda vittoria di fila al quinto set. Venerdì al terzo turno Fabbiano affronterà lo spagnolo Fernando Verdasco, numero 37 Atp, alla 17esima presenza sui court di Church Road dove nel 2013 ha raggiunto i quarti, che ha recuperato due set ed un break di svantaggio al britannico Kyle Edmund, numero 30 del ranking e del seeding. Il 35enne madrileno si è aggiudicato in tre set l’unico precedente con l’azzurro, disputato a febbraio al primo turno sul cemento di Dubai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche