16 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Ottobre 2021 alle 21:54:00

Cronaca News

Open Day all’ospedale

I giovani laureati incontrano gli operatori sanitari

Corsia di ospedale
Corsia di ospedale

L’Asl di Taranto, in colla-bora­zione con il Career Service delle Università italiane e gli ospedali pubblici di Taranto e provincia, quali: presidio ospedaliero occi­dentale – Castellaneta; presidio “San Marco” – Grottaglie; presidio ospedaliero Valle d’Itria – Martina Franca; presidio ospedaliero orien­tale – Manduria e Pta di Massafra intende entrare in contatto con brillanti neolaureati e specializzandi in discipline sanitarie, esclusi­vamente tarantini.

Per tale ragione, l’Asl jonica apre le porte organizzando “open days”, che si terranno nei giorni 14 e 15 settembre dalle 9 alle 18, invitando gli studenti e i laureati ad incontri in cui sarà possibile visitare la sede, assistere alla presentazione e alle testimonianze di manager e neoassunti, conoscere le esigenze di reclu­tamento, favorire una conoscenza della realtà lavorativa e illustrare le posizioni lavorative o di stage aperte.

«Sono numerosi i giovani tarantini che negli ultimi anni hanno lasciato la propria terra, i propri affetti, le proprie abitudini, facendo un vero e proprio investimento alla ricerca di un “futuro migliore”; un futuro che fosse confor­me alle esigenze e alle aspettative che caratte­rizzano un giovane di successo – evidenziano gli organizzatori dell’iniziativa – Ed è proprio a questi futuri medici che l’Azienda sanitaria locale ambisce per ampliare il proprio organi­co, per dare seguito a quell’investimento che oggi può e deve trasformarsi in guadagno e dare loro l’opportunità di offrire al territorio natìo ciò che con passione e sacrificio hanno appreso in centri di formazione all’avanguar­dia. Ad oggi, l’ospedale “Ss. Annunziata” con­ta numerosi reparti, alcuni dei quali risultano essere eccellenze a livello nazionale come l’Oncologia Pediatrica, la Neurochirurgia, la Rianimazione, l’Oncologia, Ostetricia e Ginecologia e varie altri».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche