Calcio News Sport

Joga bonito, un Taranto alla brasiliana nel futsal

Dopo la conferma di Dào e l’ingaggio di Cleber ecco Rafinha

ll brasiliano Rafinha
ll brasiliano Rafinha

Continua con un altro colpo ad effetto lo scoppiet­tante calciomercato della New Taranto Calcio a 5. La società del presidente Salvatore Brit­tannico, infatti, si è assicurata le prestazioni di Rafael Luan Bailer Rafinha, 27enne proveniente dal Blumenau, compagine con cui nel 2017 ha vinto la Copa Santa Caterina.

Con Cleber e Dào, suo grande amico e importante tramite per la trattativa portata a buon fine dal direttore sportivo Luca Bom­mino, comporrà il temibile trio brasiliano che avrà il compito, insieme al resto della squadra, di portare il club ionico a conquista­re la A2.

“Fixo”, come si dice in portoghe­se il ruolo del centrale, Rafinha è alla sua prima esperienza in Ita­lia: “Ho conosciuto Taranto attra­verso Dão, che mi ha parlato mol­to bene della squadra, degli atleti e della città. Dato che abbiamo giocato insieme in passato, e ho sempre avuto interesse ad appro­dare in Italia, Dão mi ha invitato a far parte del team per questa nuova stagione e ho prontamente accettato l’opportunità”.

Con Dào una grande amicizia nata proprio a Blumenau: “Con lui ho vinto titoli importanti: ab­biamo un bellissimo rapporto di stima e fiducia reciproca”.

Le idee di Rafinha sono chiare: portare Taranto più in alto pos­sibile. “Vogliamo vincere il cam­pionato e raggiungere alti livelli di competizione. Non conosco personalmente coach Angelo Bommino, ma credo che sia un grande allenatore, in grado di guidare la squadra in modo effi­cace. Sarà un grande piacere la­ vorare con lui”.

Infine, una promessa ai tifosi: “Onorerò questa squadra e que­sta maglia: spero di portare tanta gioia ai nostri supporters”.

Come accennato, nei giorni scor­si la società tarantina aveva rea­lizzato altri due colpi importanti dai colori ‘verdeoro’, vale a dire la conferma di Dào e l’ingaggio di Cleber: ingaggi di alto livel­lo, che testimoniano l’intenzione della formazione ionica di essere grande protagonista nel prossima campionato per poi magari entra­re in pianta stabile nell’elite del futsal nazionale. Un progetto am­bizioso che passa inevitabilmente dai piedi buoni dei tre calciatori brasiliani che con il loro “joga bonito” potranno sicuramente offrire prestazioni importanti e dare soddisfazione ai tifosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche