02 Marzo 2021 - Ultimo aggiornamento il: 01 Marzo 2021 alle 15:17:50

Cronaca News

Litoranea: 100 multe in un giorno

Prosegue l’attività della Polizia locale di Taranto

Agenti della Polizia locale di Taranto in azione
Agenti della Polizia locale di Taranto in azione

«Gli agenti della Polizia Locale, guidati dal comandante Michele Matichecchia, continuano il presidio del territorio garantendo il miglior controllo possibile dei luoghi più frequentati della città durante l’estate». L’amministrazione comunale fa sapere che «solo nella giornata di martedì sono state elevate 100 sanzioni per sosta vietata nell’isola amministrativa di Taranto».

«Vorremmo fortemente non dover raccontare di sanzioni ma di inversione di tendenza culturale e civica – commenta l’assessore alla polizia municipale Gianni Cataldino – e ci spiace che la sensibilità per i temi ambientali svanisca di fronte al meraviglioso paesaggio e alle dune che il nostro territorio possiede, deturpandolo con parcheggio selvaggio. È chiaro agli amministratori per primi, che quelle aree offrono scarsa disponibilità di parcheggio, per questo stiamo lavorando per trovare un equilibrio tra giusta fruibilità della litoranea e massimo rispetto della costa con la preservazione delle dune. Infatti, il comandante della Polizia Locale insieme all’assessorato di riferimento sta mettendo in atto, oltre al controllo attivo, una strategia condivisa con altre direzioni per rendere maggiormente fruibili i tratti di costa più frequentati – spiega Cataldino – Controllo e decoro, dunque. Infatti da settimane l’assessore Viggiano e l’assessore Castronovi stanno portando a termine la pulizia delle spiagge e delle aree costiere di San Vito e una serie di interventi per evitare il parcheggio disordinato e irregolare al fine di garantire un soggiorno più sereno ai bagnanti. Ci aspettiamo molta più collaborazione e la comunicazione costante di questi interventi è finalizzata alla informazione dei cittadini proprio per evitare le tanto odiate multe, che però sono, ahinoi, l’unico deterrente.

Non vogliano girarci dall’altra parte davanti alle resistenze al cambiamento di abitudini negative che negli anni hanno deturpato i nostri luoghi più belli – conclude l’assessore – Ma vogliamo essere ottimisti e fiduciosi perché alla lunga riusciremo a isolare chi non vuole bene ai tesori della nostra città».

3 Commenti
  1. Giuseppe Giacovazzo 2 anni ago
    Reply

    Altro che senso ambientalista…
    Il comune di Pulsano come sempre pensa a fare cassa…
    Il problema è che al ritorno da mare in quella zona rischi di tornare a piedi perché giornalmente rubano auto.
    Se la polizia locale si concentrasse su questo problema ci sarebbe più turismo.

  2. francesco 2 anni ago
    Reply

    Alla fine hanno avuto ragione quelli che abusivamente hanno spianato le dune per farne parcheggi e dopo 1 anno e passa di sequestro adesso ha no un parcheggio autorizzato a pagamento. Bastava multare i parcheggi selvaggi a pettine sulle dune e non quelle ben parcheggiate entro la lìnea bianca. A me o che il comune non voglia fare cassa con i parcheggi a pagamento…. Lontanissime dalle spiagge.

  3. Cross 2 anni ago
    Reply

    Il problema è annoso, è più facile togliere soldi alla gente che risolvere il problema parcheggi che possono incentivare il turismo. Purtroppo qui le amministrazioni locali si riempiono la bocca di belle parole ma non fanno mai niente anzi anno dopo anno peggiorano. E poi che prendessero esempio dalle amministrazioni del Nord, dove la serietà regna sovrana e non tenersi strette le poltrone solo per pavoneggiarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche