19 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Aprile 2021 alle 15:35:44

Cronaca News

Giovedì l’ultimo saluto a Cosimo Massaro

In piazza a Fragagnano i funerali del gruista di ArcelorMittal

Mimmo Massaro
Mimmo Massaro

FRAGAGNANO – Saranno celebrati giovedì 18 luglio i funerali di Cosimo Massaro, il gruista di ArcelorMittal morto dopo essere precipitato in mare il 10 luglio scorso mentre era al lavoro sulla gru che si è spezzata dopo essere stata investita da una tromba d’aria. Le esequie verrano celebrate in piazza Toniolo, nei pressi della Chiesa Madre, proprio per permettere ai compaesani di poter dare l’ultimo saluto allo sfortunato gruista. Lo stesso luogo scelto per i funerali del vigile del fuoco fragagnanese deceduto un mese fa durante un intervento per l’incendio di un autocarro.

Il sindaco Giuseppe Fischetti per il gIorno del funerali di Cosimo Massaro ha proclamato il lutto cittadino. Sabato scorso intorno alle 16.40 il corpo del gruista è stato rinvenuto a sei metri di profondità, dopo tre giorni di ricerche, dal Nucleo subacqueo dei carabinieri fatto arrivare da Pescara. Lunedì scorso è stata eseguita l’autopsia che non ha escluso che la morte possa essere avvenuta per annegamento. Intanto sono saliti a nove gli indagati. Agli otto, tra i quali figura il top manager del colosso siderurgico si aggiunge un altro capoturno. I pm Raffaele Graziano e Filomena Di Tursi, contestano i reati di concorso in omicidio colposo e di omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro. Gli indagati avrebbero consentito, come recita il capo d’imputazione riportato nell’avviso di garanzia, «l’utilizzo di apparecchiature di sollevamento (gru di banchina) non idonee all’uso da parte di prestatori di lavoro omettendo di collocare impianti destinati a prevenire infortuni sul lavoro, in tal modo cagionando l’infortunio del lavoratore Cosimo Massaro». La Procura tarantina vuole, inoltre, accertare i motivi per i quali nonostante le previsioni meteo e l’allerta meteo l’operaio fosse al lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche