15 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Aprile 2021 alle 16:13:34

Cronaca News

Turismo, anche i B&B avranno il marchio regionale

"Puglia Loves Family”. Soddisfazione della Confcommercio

Turisti a Taranto
Turisti a Taranto - archivio

Il marchio regionale “Puglia Loves Family” si arricchisce di un nuovo disciplinare rivolto ai Bed and Breakfast di natura imprenditoriale, interessati ad entrare nel network regionale degli operatori amici della famiglia. Il marchio è rivolto alle imprese ma anche agli attori del sistema istituzionale (teatri, biblioteche, centri culturali e comuni) interessati ad una offerta di servizi, incentivi ed interventi rispondenti alle esigenze delle famiglie residenti o di passaggio in Puglia.

Il target di riferimento sono i nuclei familiari composti da uno o più adulti con minori al seguito fino a 14 anni di età. Quello dei B&B è il 6° disciplinare settoriale, gli altri riguardano gli alberghi, i ristoranti, gli stabilimenti balneari, i servizi culturali, i comuni. La categoria del ricettivo extra alberghiero di Confcommercio Taranto considera «estremamente positiva la notizia dell’approvazione del disciplinare dei B&B, in quanto offre alle imprese ricettive non alberghiere, che operano in forma imprenditoriale, l’opportunità di potersi avvalere di un marchio che è nato con l’obiettivo di coinvolgere le organizzazioni pubbliche e le imprese private nell’offerta di servizi a favore delle famiglie». «Noi di Confcommercio Taranto – commenta il presidente della categoria Mino Miola – abbiamo svolto un ruolo di forte stimolo, rappresentando alla Rup del servizio Plf, Tiziana Corti, questa esigenza della nostra categoria già in occasione del seminario organizzato a TaÈ operativo lo sportello “Puglia Loves Family” nelle sedi Confcommercio di Taranto Martina Franca Manduria e Ginosa ranto, la primavera scorsa, per la promozione del marchio tra le altre categorie imprenditoriali del turismo (alberghi, ristoranti e stabilimenti balneari).

Alcuni operatori del nostro settore che si rivolgono ad una clientela famigliare avevano infatti manifestato interesse per il marchio. Siamo stati poi successivamente interpellati per la elaborazione del disciplinare vero e proprio. E siamo giunti ad un risultato che è la sintesi di un’attività di una concertazione con le categorie. Ora lavoreremo per farlo conoscere agli operatori. Il target familiare è un segmento turistico troppo importante per lo lasciarselo sfuggire. Il brand Puglia Loves Family potrebbe consentirci di puntare su una comunicazione coordinata efficace e su una rete di imprese ricettive family friendly. D’altra parte noi di Confcommercio stiamo già lavorando nei territori per le reti di imprese turistiche». Gli indicatori necessari per l’ottenimento del marchio sono 23 (18 obbligatori e 5 facoltativi da scegliere tra una rosa di 12) e attengono 5 categorie: tariffa; accoglienza; spazi; servizi; attività per bambini e famiglie. La domanda per chiedere l’assegnazione del marchio va presentata alla Regione; la valutazione della candidatuta è effettuata da un’apposita commissione regionale. Per maggiori informazioni presso le sedi Confcommercio di Taranto, Martina Franca, Manduria e Ginosa è operativo lo sportello Puglia Loves Family dal lunedì al venerdi, (preferibilmente per appuntamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche