28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 23:04:00

Cronaca News

Grottaglie Città Europea dello Sport: arrivano 500.000 euro

Conferenza stampa in Regione

Conferenza stampa in Regione sui fondi allo sport
Conferenza stampa in Regione sui fondi allo sport

GROTTAGLIE – Nel 2019 la Re­gione Puglia investe 21 milioni di euro sullo sport: 16 milioni di euro sulla rete degli impianti sportivi dei Comuni e delle associazioni sportive dilettantistiche, delle par­rocchie e associazioni di volonta­riato senza finalità di lucro, a cui si aggiungono circa 5 milioni di euro sui bandi annuali in cui si artico­lano le politiche sportive regiona­li. “È il punto più alto e sfidante di una strategia che dal 2015 punta a incitare alla pratica sportiva tutti i pugliesi di ogni età e condizione sociale, rendendola accessibile, di­vertente e ingrediente di una vita più sana”. Così il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha commentato i bandi annuali, presentati in conferenza stampa dall’assessore regionale allo Sport pe Tutti Raffaele Piemontese, sui diversi segmenti delle politiche sportive regionali e sugli interven­ti sulla rete degli impianti sportivi pubblici e privati, per un ammon­tare complessivo di 21 milioni di euro. Una parte importante la re­citerà Grottaglie, a cui è destinato mezzo milione di euro per la “Cit­tà europea dello Sport 2020”.

La conferenza stampa segue l’ap­provazione, da parte della Giunta Regionale, del “Programma ope­rativo 2019”, in attuazione del Programma Regionale Triennale “Linee Guida per lo Sport. Pro­grammazione regionale per le attività motorie e sportive 2019- 2021”, contenente gli schemi di Avvisi Pubblici, le azioni priori­tarie e le tipologie di intervento per l’attribuzione di contributi economici regionali. “Continuo a credere – ha sottolineato Emiliano – che lo sport sia uno dei linguag­gi e delle pratiche più importanti per testimoniare passione, impe­gno, inclusione sociale, solidarie­tà, promozione del territorio. Lo sport per noi non è un fenomeno elitario, ma deve diventare uno strumento di coesione sociale, una vera e propria risorsa socia­le, culturale e socio-economica che consenta la promozione della persona umana, la sua educazione e socializzazione”. “La novità più importante riguarda l’incremento degli investimenti sugli impianti sportivi – sottolinea Piemontese – verso cui ci siamo indirizzati dopo il successo ottenuto, lo scor­so anno, dal bando che ha finan­ziato interventi su 102 impianti sportivi comunali con 10 milioni di euro”. “Grazie anche alle rile­vazioni dell’osservatorio del siste­ma sportivo regionale – continua Piemontese – ci siamo resi conto che i piccoli e grandi impianti sportivi che abbiamo vicino casa sono spesso parte di un oratorio o di una serie di servizi gestiti da una onlus: di qui la decisione di rafforzarci coinvolgendo anche il privato senza fine di lucro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche