18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca News

Era ai domiciliari, ma è stato nuovamente arrestato per caporalato

I controlli anticaporalato dei carabinieri
I controlli anticaporalato dei carabinieri - archivio

Continua l’attività di repressione del fenomeno del caporalato, del lavoro nero e irregolare nel settore agricolo, da parte della Task Force istituita dal Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, composta dai militari delle Stazioni di Marina di Ginosa e Crispiano, dall’Aliquota Operativa della Compagnia di Castellaneta e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro di Taranto.  L’unità, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla locale autorità giudiziaria., ha arrestato un 64enne italiano ritenuto responsabile di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

I militari hanno appurato che l’uomo, imprenditore agricolo, nonostante fosse gravato dalla misura cautelare degli arresti domiciliari, cui era stato sottoposto dal precedente mese di giugno c.a., quando era stato sorpreso nella flagranza della medesima ipotesi di reato, ha continuato a gestire la sua azienda agricola utilizzando manodopera in condizioni di sfruttamento.

L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche